5 per mille 2018: il percorso di iscrizione

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul portale www.agenziaentrate.gov.it le modalità di iscrizione al 5 per mille per l’esercizio finanziario 2018.

Nel comunicato stampa dell’Agenzia del 28 marzo 2018 si chiarisce che «L’elenco permanente del 5 per mille si consolida e si amplia. E’ online sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo elenco permanente 2018, distinto per tipologia di enti – del volontariato, della ricerca scientifica e dell’Università, della ricerca sanitaria e le associazioni sportive dilettantistiche – che comprende gli enti regolarmente iscritti nel 2017, nonché quelli già presenti nel primo elenco permanente pubblicato lo scorso anno e comprensivo degli iscritti 2016. Questi enti non sono tenuti a presentare di nuovo la domanda di iscrizione e a inviare la relativa dichiarazione sostitutiva per l’anno in corso. Questo snellimento delle procedure è dovuto alla nuova modalità d’iscrizione, in vigore dallo scorso anno, che cancella di fatto l’onere di ripresentare annualmente la domanda per gli enti già iscritti. Resta l’obbligo di presentare una nuova dichiarazione sostitutiva solo nel caso in cui il rappresentante legale sia cambiato rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente inviata (per il 2016 e/o per il 2017). Eventuali errori o variazioni presenti nell’elenco permanente degli iscritti pubblicato sul sito dell’Agenzia potranno essere segnalati entro il 21 maggio. L’elenco permanente corretto sarà pubblicato nuovamente entro il 25 maggio

Sempre nel comunicato stampa del 28 marzo l’Agenzia comunica che:

  • Nulla cambia per gli enti che richiedono per la prima volta l’accesso al beneficio e per quelli che non sono inseriti nell’elenco permanente: per loro l’iscrizione passerà, infatti, per le regole ordinarie (Dpcm 23 aprile 2010). In particolare, gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono iscriversi a partire da domani (29 marzo 2018 ndr) e fino al 7 maggio, trasmettendo all’Agenzia delle entrate l’istanza telematica, mentre la dichiarazione sostitutiva deve essere inviata entro il 2 luglio (termine prorogato in quanto il 30 giugno cade di sabato) alla competente Direzione regionale dell’Agenzia dagli enti del volontariato e all’ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la rispettiva sede legale dalle associazioni sportive dilettantistiche.
  • Appuntamento al 25 maggio per gli elenchi aggiornati – Gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche che presentano la domanda di iscrizione, per il 2018, possono chiedere la correzione di eventuali errori di iscrizione entro il 21 maggio alla competente Direzione regionale. Gli elenchi aggiornati saranno pubblicati entro il 25 maggio.
  • Più tempo per i ritardatari – Gli enti che non assolvono in tutto o in parte, entro i termini di scadenza, gli adempimenti richiesti, possono comunque presentare le domande di iscrizione e/o provvedere alle successive integrazioni documentali, entro il 1° ottobre, versando con il modello F24 un importo di 250 euro.

 

Le procedure e la modulistica

 

Informazioni

VOLABO – Centro Servizi Volontariato della città metropolitana di Bologna
Via Scipione Dal Ferro 4 | 40138 Bologna
Tel. 051 340328 | Fax 051 341169
consulenza@volabo.it | www.volabo.it

 

 

Fonte www.agenziaentrate.gov.it del 28/03/2018.
Notizia pubblicata da VOLABO il 19/04/2018.

Related Posts

X