L’arte dell’integrazione, l’ultimo numero di VDossier

Dall’editoriale di VDossier n.ro 2/2017

In questo numero abbiamo scelto di guardare al fenomeno dell’immigrazione attraverso la lente dell’integrazione per andare oltre il tema dell’accoglienza nell’emergenza.

L’intento è quello di mettere in luce esperienze concrete e racconti di integrazione possibile. Un’accoglienza made in Italy nella quale il volontariato, da anni ormai, gioca un ruolo chiave su più fronti e che in silenzio opera ogni giorno a favore dell’ospitalità sotto i vessilli della gratuità e dell’altruismo.

Un volontariato che insegna agli stranieri la lingua italiana, che aiuta i giovani studenti nei compiti scolastici, che li coinvolge in attività sportive favorendo relazioni con i loro coetanei, che li supporta nel mondo del lavoro o li ospita in casa. Che offre ai migranti e agli italiani delle occasioni per incontrarsi, fare delle cose insieme e conoscersi al di là dei timori e dei pregiudizi. Sono queste le storie raccolte dai Centri di servizio attraverso il loro agire quotidiano al fianco delle associazioni.

Dare visibilità al ruolo che il volontariato, nel suo silenzioso e concreto agire quotidiano, gioca in ambiti delicati quale quello dell’integrazione dei  migranti significa valorizzare quella componente di prossimità e solidarietà diffusa che caratterizza il nostro tessuto sociale. Ricordandoci che l’Italia produce anche risorse ed energie positive e che il volontariato ne è uno dei principali protagonisti.

Non esistono dati precisi sull’attivismo a favore degli immigrati, ma il mutare della quantità e qualità dei flussi migratori sta producendo un cambiamento anche nelle risposte e nei servizi offerti dal Terzo settore. Di fronte alla complessiva macchina della solidarietà impegnata nell’integrazione e inclusione dei migranti, abbiamo deciso di costruire questo numero lungo due strade che non corrono parallele, ma si intersecano in un continuo gioco di rimandi: la via “alta” che ci insegna come dovrebbe essere l’arte dell’integrazione o come è cambiata negli ultimi anni; la via “bassa”, che ci racconta come si sta facendo (buona) accoglienza nel nostro Paese, nelle grandi città come nei piccoli centri, anche grazie al contributo del volontariato.

VDOSSIER Settembre 2017 | L’arte dell’integrazione

Related Posts

X