Il 24 maggio il seminario “Il volontariato d’impresa”

L’ Università del volontariato di Bologna propone una formazione su tema del volontariato d’impresa attraverso un seminario che avrà luogo martedì 24 maggio dalle 17.30 alle 20.30, destinato a chi opera nel terzo settore e a chi si occupa di ricerca, accoglienza e gestione dei volontari, ma soprattutto a tutte le associazioni che stanno aggiornando il loro modo di intervenire a favore dello sviluppo della comunità sperimentando nuove modalità di collaborazione e intervento sul territorio. Il volontariato d’impresa. Percorsi di condivisione e partecipazione tra profit e non profit è promosso da VOLABO in collaborazione con la Fondazione Sodalitas, partner di Università del Volontariato di Bologna, con l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti conoscenze e consapevolezza sulle potenzialità del settore profit.

Per “volontariato d’impresa” si intendono quelle esperienze attraverso le quali le imprese incoraggiano il proprio personale a partecipare alle attività delle organizzazioni non profit. Si tratta di percorsi che sempre più imprese decidono di intraprendere superando l’idea che vede il mondo del profit e del non profit come entità caratterizzate da relazioni ambivalenti e strategie inconciliabili. «Tra questi due settori – ha spiegato Franco Vannini che dopo una lunga carriera come dirigente industriale, è oggi volontario di Sodalitas e docente del seminario – esiste un interesse comune: per le imprese che i propri dipendenti dedichino del tempo retribuito a favore del sociale è vantaggioso in termini di credibilità, immagine e clima; per le associazioni, ricevere dalle imprese competenze a supporto delle proprie attività in termini di sviluppo può avere altrettanto valore di una donazione in denaro». Quindi profit e non profit possono intrattenere delle relazioni vincenti, che, secondo Patrizia Giorgio – consulente in volontariato d’impresa e docente del seminario – si basano su due aspetti: «il mutuo riconoscimento delle specificità delle due parti e una buona co-progettazione che porti a un’integrazione di intenti e competenze a favore dell’obiettivo comune ossia il benessere della comunità».

VOLABO ha scelto di proporre al terzo settore il volontariato d’impresa per promuovere, a livello locale, una nuova cultura della collaborazione e del lavoro di comunità. Per il profit può rappresentare un’occasione per farsi coinvolgere nelle questioni che riguardano la comunità costruendo un nuovo tipo di credibilità, più solida e condivisa rispetto a quella basata esclusivamente sul sostegno economico; il non profit può allargare lo sguardo ad altri soggetti con cui costruire nuove strade di uscita dai problemi e affrontare nuove sfide. Attraverso il volontariato d’impresa è possibile costruire una visione più integrata dei bisogni e delle risorse locali e trovare soluzioni nuove e sostenibili.

Il tema del volontariato d’impresa è strettamente interconnesso con quello della responsabilità sociale d’impresa (RSI): «Chi se ne occupa – ha aggiunto Vannini – sa che per le imprese è opportuno intrattenere relazioni con realtà della società civile e del territorio in cui operano, e sa anche che il proprio personale è interessato a fare parte di organizzazioni di volontariato. Quindi dal punto di vista dell’impresa favorire questi aspetti ha un costo inferiore a quanto ricava in termini, ad esempio, di fedeltà e produttività. Ci sono, per esempio, aziende che in caso di ristrutturazione del personale, piuttosto che perdere dipendenti con determinate competenze – e quindi impoverirsi – preferiscono mantenere la relazione con la persona integrando forme più tradizionali di riduzione delle ore di lavoro – come la cassa integrazione o lavori socialmente utili – con percorsi di RSI come, per esempio, l’inserimento in organizzazioni di volontariato a orario ridotto ma retribuito». In sostanza, le aziende che fanno volontariato d’impresa hanno compreso che c’è un ritorno economico anche nell’investimento relazionale e di comunità.

Il seminario beneficerà di un approccio interattivo, alternando momenti teorici a presentazione di casi e interventi dei partecipanti, e fornirà anche degli orientamenti pratici su come si possono costruire strategie operative di volontariato d’impresa.

Per iscriversi al corso:
Scheda di iscrizione

Per informazioni sul corso:
VOLABO | Paola Atzei
formazione@volabo.it

VOLABO | Chiara Zanieri
formazione.corsi@volabo.it

Related Posts

X