5 per mille 2017: semplificazioni al via

Cinque per mille 2017, niente domanda per gli enti già iscritti nel 2016. Semplificazioni al via: iscrizione “una tantum” ed elenco permanente.

Cinque per mille, arrivano l’iscrizione “automatica” e l’elenco permanente. Una circolare dell’Agenzia delle Entrate, la 5/E di oggi (del 31 marzo 2017, ndr), fa il punto sulle ultime novità normative (Dpcm 7 luglio 2016) e traccia il percorso facilitato per l’iscrizione al beneficio. In particolare, il documento di prassi descrive la nuova modalità di iscrizione, che cancella l’onere di ripresentare annualmente la domanda per gli enti regolarmente iscritti, e fissa la tabella di marcia per il 2017, primo anno di applicazione delle semplificazioni. Arriva inoltre il nuovo elenco permanente degli iscritti al 5 per mille, che sarà pubblicato tutti gli anni dall’Agenzia.

La procedura semplificata – In particolare, il decreto ha adeguato la procedura di iscrizione al beneficio alla stabilizzazione del contributo. Viene quindi meno per gli enti regolarmente iscritti, fermi restando i requisiti per l’accesso al beneficio l’onere di presentare tutti gli anni la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Tali enti, che non sono tenuti a ripetere la procedura, sono inseriti “d’ufficio”, a partire dall’anno successivo a quello di iscrizione, in un apposito elenco, che sarà integrato, aggiornato e pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate entro il 31 marzo di ogni anno. Resta l’obbligo di presentare una nuova dichiarazione sostitutiva in caso di variazione del rappresentante legale. Nulla cambia per gli enti che richiedono per la prima volta l’accesso al beneficio e per quelli che non sono inseriti nell’elenco: per loro l’iscrizione passerà, infatti, per le regole ordinarie (Dpcm 23 aprile 2010).

5 per mille 2017, accesso easy per chi si è iscritto nel 2016 – La circolare ricorda che per il 2017 si considerano regolarmente iscritti:

  • gli enti del volontariato che hanno presentato domanda di iscrizione all’Agenzia entro il 9 maggio 2016 e dichiarazione sostitutiva alla Direzione regionale entro il 30 giugno 2016;
  • gli enti della ricerca scientifica e dell’università che hanno effettuato l’iscrizione in via telematica al Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca entro il 30 aprile 2016 e trasmesso la dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2016;
  • gli enti delle ricerca sanitaria che hanno trasmesso domanda e dichiarazione al Ministero della Salute entro il 30 aprile 2016;
  • le associazioni sportive dilettantistiche che hanno presentato istanza di iscrizione all’Agenzia entro il 9 maggio 2016 e dichiarazione sostitutiva al Coni entro il 30 giugno 2016.

L’iscrizione è considerata valida anche quando la domanda e/o la relativa documentazione integrativa sono state trasmesse entro il 30 settembre 2016 (con versamento della sanzione di 250 euro). L’elenco degli iscritti sarà pubblicato oggi sul sito dell’Agenzia: eventuali errori o variazioni potranno essere segnalati entro il 22 maggio, mentre ci sarà tempo fino al 30 giugno 2017 per presentare la dichiarazione sostitutiva in caso di variazione del rappresentante legale.

L’agenda per le nuove iscrizioni – Devono invece seguire la tradizionale tabella di marcia gli enti di nuova costituzione, quelli che non si sono iscritti nel 2016 e gli enti non inclusi nell’elenco che sarà pubblicato (perché non regolarmente iscritti o privi dei requisiti nel 2016).

In particolare, con riferimento alle domande di iscrizione gestite dalle Entrate:

  • gli enti del volontariato dovranno presentare all’Agenzia l’istanza telematica entro l’8 maggio 2017 (termine prorogato in quanto il 7 maggio 2017 è domenica) e la successiva dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2017;
  • le associazioni sportive dilettantistiche dovranno presentare l’istanza telematica all’Agenzia entro l’8 maggio 2017 e la dichiarazione sostitutiva all’ufficio del Coni territorialmente competente entro il 30 giugno 2017. Roma, 31 marzo 2017.

Nei prossimi giorni VOLABO pubblicherà una newsletter speciale sul 5 per mille 2017 contenente le procedure di iscrizione al beneficio per l’anno 2017.

 

Per approfondimenti

  • Cinque per mille 2017, niente domanda per gli enti già iscritti nel 2016. Semplificazioni al via: iscrizione “una tantum” ed elenco permanente (comunicato stampa) del 31 marzo 2017.
  • Novità in materia di iscrizione al contributo del cinque per mille – Primo anno di applicazione: esercizio finanziario 2017 (circolare n. 5) del 31 marzo 2017.
  • 5 per mille 2017: online l’elenco permanente del 5 per mille 2017, in cui sono presenti gli enti regolarmente già iscritti nel 2016 e che non devono ripetere la procedura di iscrizione.

 

 

Fonte www.agenziaentrate.gov.it

Notizia censita da VOLABO il 03/04/2017.

Related Posts

X