Buon compleanno a “Il Seno di Poi”, il 3 dicembre in Cappella Farnese

I 10 anni del Seno di Poi si celebrano insieme il 3 dicembre, dalle 10.00 alle 13.00 in Cappella Farnese, con un incontro informale e di festa dal titolo I 10 anni del Seno di Poi: storia di un percorso in evoluzione.

Il 3 dicembre Il Seno di Poi celebra i suoi primi 10 anni con una festa in Cappella Farnese insieme alle tante compagne e ai tanti compagni di viaggio: le associate, gli amici e le amiche, le pazienti ed ex pazienti ma anche le istituzioni sanitarie e politiche che, sin dall’inizio, hanno riconosciuto Il Seno di Poi come uno dei più significativi promotori locali della qualità di cura e di vita delle persone, e in particolare delle donne, che nel proprio percorso esistenziale incontrano la malattia oncologica.

L’introduzione di Raffaella Pagani, vicepresidente del Seno di Poi, aprirà il racconto a più voci di questa esperienza associativa, di vita e di comunità con la prima sezione Uno sguardo al passato – Il percorso nell’ AUSL a cui seguiranno Uno sguardo al presente  – l’ascolto, l’accoglienza, i laboratori creativi a cura della socia fondatrice Francesca Vitale e Uno sguardo al futuro – la relazione con la comunità a cura della presidente dell’associazione, Gabriella Orlando. La narrazione della storia, della presenza e delle prospettive del Seno di Poi sarà accompagnata dalla performace del gruppo teatrale dell’associazione, Le Salamandre, che leggerà  le storie redatte da Le penne fluttuanti, il laboratorio di scrittura creativa. La conclusione del compleanno sarà invece all’insegna della musica e del canto con il Coro Antonella Alberani formato da associate e intitolato a una socia fondatrice scomparsa. Il programma completo>>

Due ospiti e amici di eccezione invitano a partecipare alla festa per i 10 anni del Seno di Poi

La prima voce entusiasta è di Giuseppe Paruolo, Consigliere Regionale:

Un grazie dal profondo del cuore a tutte le attiviste ed amiche di Il Seno di Poi! E’ una associazione a cui mi sento profondamente legato, fin dall’inizio del suo percorso ormai 10 anni fa. Fa un lavoro preziosissimo e di una importanza cruciale per le persone che si trovano ad affrontare uno snodo critico della propria esistenza. Davvero, se non ci fossero le donne di Il Seno di Poi dovremmo provare ad inventarle, ma non so se ne saremmo capaci. Quindi grazie perché ci siete e sarò al vostro fianco – come sempre – anche sabato 3 dicembre, a festeggiare questo compleanno importante, non solo per dirvi brave per la strada fatta fin qui, ma anche e soprattutto per guardare al futuro!

Il 3 dicembre sarà presente anche Tita Ruggeri, attrice e conduttrice del laboratorio teatrale Le Salamandre:

Prendi più o meno 10 donne, più o meno acciaccate, più o meno guarite dal cancro al seno, mettile in un teatro, più o meno grande, offri loro un testo, più o meno azzeccato, fai degli incontri settimanali, più o meno divertenti, osa con loro più che puoi, sentendoti più o meno accolta. Il risultato è gioia, allo stato puro, di tutte, anche mia. Benedetto il giorno che le ho incontrate!

Tita Ruggeri il 5 dicembre proseguirà i festeggiamenti del Seno di Poi mettendo in scena presso il Teatro Alemanni (Via Mazzini 65) uno spettacolo teatrale che la vede regista e unica attrice protagonista, dal titolo In sogno mi spuntano le ali e divento aquila, basato sui testi di Le penne fluttuanti. La locandina>>

I 10 anni del Seno di Poi. Storia di un percorso in evoluzione

Il Seno di Poi – Onlus nasce nel Dicembre del 2006 ed ha sede presso il Poliambulatorio Saragozza in via S. Isaia 94 a Bologna. L’Associazione, nella quasi totalità composta da donne operate di tumore al seno, ha come obiettivo quello di aiutare e sostenere le donne che si ammalano di carcinoma mammario.

Il cancro al seno è la seconda patologia oncologica più diffusa dopo il tumore del colon-retto e nel 2015 conta 48.000 nuovi casi all’anno in Italia, di cui solo in Emilia Romagna 4.400. Si ammalano 2 donne su 10 e l’età d’incidenza si sta abbassando. Per fortuna è anche il cancro che grazie alla diagnosi precoce, ai programmi di screening, alle terapie sempre più innovative si riesce a curare con più successo e le cui aspettative di sopravvivenza sono alte: circa l’82% delle donne a 10 anni dalla malattia sta bene.

Si può considerare ormai una malattia sociale: le donne che si ammalano sono sempre più spesso donne in età fertile e lavorativa, al centro di reti famigliari e professionali che con il loro improvviso e drammatico stand-by subiscono un trauma notevole.

E il trauma è grande per la donna che da questa malattia è colpita, perché il cancro è un incontro ravvicinato con la morte e sovverte priorità e modi di vivere, perché le terapie – chemioterapia, ormonoterapia, radioterapia – sono spesso faticose e hanno effetti collaterali pesanti. La solitudine e lo smarrimento che si provano possono generare angoscia e un malessere psicologico a volte insopportabile.

Trovarsi allora tra donne che hanno fatto lo stesso percorso e sanno quello che si prova e capiscono le paure che non si dicono neanche alle persone più care può essere un sollievo in questa difficile fase della vita. Per questo la finalità del Seno di Poi – Onlus è aiutare la donna a ritrovare il suo benessere psicologico ed emotivo, recuperare le proprie risorse e tornare a progettare e a guardare il futuro con fiducia. Tutto questo attraverso attività di accoglienza , ascolto telefonico, supporto psicoterapeutico e i molti laboratori creativi quali Il Giardino della Lana, la Scrittura Espressiva, il Coro e il laboratorio Teatrale.

A questo obiettivo primario si affiancano altri ugualmente importanti quali il rapporto, costante e dialettico, dell’associazione sia con le Istituzioni sanitarie di riferimento per monitorare e migliorare insieme i percorsi di cura, sia con le Istituzioni politiche per creare momenti di riflessione sulla malattia oncologica e pensare insieme programmi che promuovano il benessere e la prevenzione rivolti alla comunità.

Per informazioni:
www.ilsenodipoi-onlus.it/
https://www.facebook.com/ilsenodipoionlus/
c/o Consultorio Roncati
Via S. Isaia, 94 – 40123 Bologna
Tel 051 6597355 – Cell. 331 4231000 –  334 8007379
Martedì e Venerdì dalle 16.00 alle 18.00
ilsenodipoionlus@gmail.com

Related Posts

X