A Bologna una rete di ‘info point’ per promuovere l’abitare condiviso e collaborativo

Dal 22 marzo su tutta Bologna è attiva una rete di sportelli di sensibilizzazione e informazione sulle opportunità di abitare condiviso e le realtà bolognesi operanti in questo ambito. | Consulta il depliant>>

Dopo un anno di intenso lavoro, operatori e volontari della rete di partner del progetto Casa Facendo: pratiche per un abitare condiviso sono pronti ad accogliere le cittadine e i cittadini interessati a conoscere le possibilità e proposte di abitare collaborativo come il co-housing presenti sul territorio.

Gli info point nascono dopo un percorso di mappatura e indagine sul campo delle esperienze di abitare condiviso e collaborativo presenti nel Comune di Bologna, e un percorso di formazione ad hoc realizzato per avviare in via sperimentale la rete di sportelli per il cittadino.

Gli info point sono accessibili, sia in presenza sia online, in alcuni giorni della settimana, in fasce orarie differenziate, scrivendo a infopoint.casafacendo@gmail.com.

Casa facendo: pratiche per un abitare condiviso è un progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di cui agli artt. 72 e 73 del D.Lgs n° 117/2017 – Anno 2019 DGR 689/2919 e realizzato dalla rete di associazioni composta da AUSER Volontariato Bologna (capofila), Porto 15 APS, Next Generation Italy APS, Coordinamento Ancescao Città Metropolitana di Bologna APS, AVoC ODV, Babeltribu APS, Piazza Grande. Nella realizzazione del progetto la rete associativa è accompagnata da VOLABO e dall’Ufficio di Piano del Comune di Bologna.

Per informazioni:

vai al sito dedicato>>
pagina Fb/casafacendo
infopoint.casafacendo@gmail.com

Related Posts