A Camere d’Aria va in scena “Terra Matta (1943-1968)”, quarto appuntamento della rassegna teatrale “Oltre l’Ombelico”.

Sabato 13 gennaio alle 21.00, il “palcoscenico” di Camere d’Aria – Officina polivalente delle arti e dei mestieri di Bologna – via Guelfa 40/4, angolo via delle Ruote – ospita Terra Matta (1943-1968), quarto appuntamento della rassegna di teatro sperimentale e non convenzionale “Oltre l’Ombelico”, patrocinata dal Quartiere San Donato-San Vitale del Comune di Bologna.

Stefano Panzeri, protagonista e regista dello spettacolo, si è lasciato ispirare dall’omonima opera letteraria Terra Matta di Vincenzo Rabito (edita da Einaudi): l’autobiografia di un bracciante siciliano semianalfabeta che racconta il suo sforzo di emanciparsi e sopravvivere alla miseria sullo sfondo della poverissima Italia rurale di inizio secolo, dilaniata dalla Grande Guerra. Il 13 gennaio l’attore porta in scena la terza parte dell’opera – dal 1943 al 1968 -, in cui il protagonista parla della nascita dei figli Gaetano e Giovanni, l’ascesa della D.C., la prima televisione, i briganti. Alla sua vicenda umana si affiancano quelle di Rita, Brunilde e Antonietta, donne emigrate in quegli anni in Argentina (e raccolte nel progetto sulla memoria migrante italiana “Oltre l’Oceano”).

Per saperne di più sull’intero progetto artistico Terra Matta di Stefano Panzeri consulta clicca qui

Per informazioni e prenotazioni:
cameredariainfo@gmail.com
339 6171306

Related Posts