A Imola il sindaco e il vescovo firmano Carta dei Diritti delle Persone con Sclerosi Multipla e Patologie Correlate

In occasione della Giornata mondiale della Sclerosi Multipla (SM), che si celebra il 30 maggio in 70 paesi del mondo, a Imola il sindaco, Marco Panieri, e il vescovo della Diocesi, Monsignor Giovanni Mosciatti firmano la “Carta dei Diritti delle Persone con Sclerosi Multipla e Patologie Correlate”. Con questa firma, le due autorità, pubblica e religiosa, impegnano le realtà che rappresentano, unite da un vincolo comune di solidarietà, a costruire e consolidare relazioni e alleanze con le persone affette da SM.

La Carta dei Diritti delle persone con SM e patologie correlate è un documento redatto dall’Associazione Malati Sclerosi multipla – AISM Aps che declina valori e principi universali, rendendoli vivi, attuali ed urgenti rispetto alla condizione della persona con SM negli ambiti che più direttamente la coinvolgono:  Salute, Ricerca, Autodeterminazione, Inclusione, Lavoro, Informazione, Partecipazione attiva, Educazione e Formazione, Semplificazione, Innovazione, costituendo un autentico decalogo.

Questa firma è molto importante perché senza comprensione, senza conoscenza, senza atti concreti per dargli vigore e forza ogni diritto rimane sospeso – spiegano i volontari dell’Associazione AISM. – La sezione di Bologna ed Imola dell’AISM esprimono un grandissimo ringraziamento al Sindaco ed al Vescovo di Imola per la grande sensibilità che hanno dimostrato anche in questa occasione e ricordano che la Carta dei Diritti è aperta a quanti, enti, associazioni, realtà economiche e sociali, attori del terzo settore, singoli cittadini, la vogliano sottoscrivere. Più forte ed ampia è la condivisione e la coesione prima riusciremo a realizzare un mondo libero dalla SM.

L’iniziativa è promossa da Associazione Italiana Sclerosi Multipla – AISM Aps e Sindaco del Comune di Imola.

A livello nazionale, in occasione delle celebrazioni della Giornata mondiale, viene organizzata a Milano la mostra “Portraits”, originale e dal forte connotato innovativo. Utilizzando l’Intelligenza Artificiale, infatti, viene data visibilità alla Sclerosi multipla e ai suoi sintomi. La mostra può essere visitata anche a distanza, sul sito portraitsm.it

Per informazioni

051.6330216 | aismbologna@aism.it

www.aism.it

 

Related Posts