Al Festival della cultura tecnica un incontro per parlare di pratiche di recupero alimentare contro lo spreco e la povertà

Venerdì 1° dicembre alle 17, presso la Sala Zodiaco della Città metropolitana di Bologna, in via Zamboni 13, si terrà l’incontro “Tra eccedenze e scadenze: pratiche di recupero alimentare contro lo spreco”, una iniziativa realizzata nell’ambito del progetto Un Piatto per Tutti, Fondo Dare per Fare e inserita nel calendario di eventi della 10^edizione del Festival della cultura tecnica.

La consigliera delegata Welfare metropolitano e lotta alla povertà, Politiche per la casa, Politiche per la pianura bolognese Sara Accorsi e il referente del progetto Un Piatto per Tutti per VOLABO Alberto Pullini apriranno un confronto tra diversi relatori, che cercheranno di approfondire come la scienza e la tecnica possano fornire un contributo per ridurre le disuguaglianze, aumentando la capacità del Terzo settore di rispondere ai bisogni alimentari della popolazione in stato di difficoltà, con un’attenzione ai corretti stili di vita e alla tutela della salute.

La Regione Emilia-Romagna curerà la presentazione delle “Linea guida per il recupero, la distribuzione e l’utilizzo di prodotti alimentari per fini di solidarietà sociale” e individuazione di potenziali donatori. Seguiranno il racconto di un’esperienza di recupero di eccedenze alimentari a fini solidaristici a cura di  Gianluca Benini, direttore esecutivo di Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus e il racconto dell’esperienza di recupero eccedenze alimentari fresche a fini solidaristici di Villa Pallavicini a cura di Marcello Magliozzi, referente area servizi di Caritas diocesana e coordinatore progetti Fondazione San Petronio. Chiuderà la sessione di interventi un focus su alcune buone pratiche e attività per sostenere il volontariato che si occupa della conservazione degli alimenti recuperati tenuto da Emilia Guberti, che è medica, volontaria VOLABO, componente della Commissione nazionale CREA per frutta e verdura “Linee Guida per una sana alimentazione 2018-2023”, componente del Board nazionale “Alimenti e nutrizione” SITI (Società italiana Igiene, Medicina preventiva e Sanità pubblica). Dopo le relazioni sarà aperto il dibattito e confronto con i partecipanti.

L’iniziativa è rivolta a tutte le persone interessate, in particolare a operatori/operatrici dell’area socio-sanitaria, referenti di impresa, referenti politici/che e Istituzioni, volontari e operatori di enti non profit, reti distrettuali contro lo spreco alimentare per ridurre le disuguaglianze e loro operatori.

Sarà possibile partecipare in presenza e on line. Chi è interessato a partecipare on line può mandare la richiesta del link di partecipazione a cristina.bellano@cittametropolitana.bo.it

Related Posts