Al via i laboratori gratuiti di teatro realizzati da Tomax Teatro

Il 12 dicembre partono i laboratori gratuiti realizzati da Tomax Teatro con il contributo del Comune di Bologna, rivolti a persone disoccupate, famiglie, pensionati ed immigrati individuati dall’associazione stessa quali categorie fragili o a rischio di esclusione sociale.

L’associazione Tomax Teatro è infatti tra le realtà selezionate da un bando pubblicato negli scorsi mesi dal Comune di Bologna per intercettare, promuovere e sostenere progetti culturali proposti dalle associazioni della città per l’anno 2018, in un’ottica di accessibilità, di coesione sociale, lavoro di comunità, inclusione interculturale e intergenerazionale.

I laboratori, che procederanno in parallelo, si incontreranno nella giornata conclusiva del 26 gennaio 2019, in cui ci sarà uno scambio traversale a tutti i gruppi, promuovendo e realizzando così un momento di inclusione sociale tra tutte le generazioni e le provenienze geografiche. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del  progetto “Nessuno escluso” che l’associazione porta avanti da gennaio 2018 e che ha portato alla produzione di uno spettacolo sulla mafia in Emilia Romagna con i ragazzi delle scuole superiori – organizzato in collaborazione e con il sostegno di  Spi Emilia Romagna – e ad uno specifico lavoro sui diritti realizzato attraverso la proiezione della docu-fiction sulla Resistenza “La neve cade dai monti”.

I laboratori nel dettaglio

Occupiamoci di noi è il titolo del laboratorio destinato alle persone disoccupate che si svolgerà nel Quartiere Navile, presso la Sala Piazza, in via Marco Polo 51, da mercoledì 12 dicembre dalle ore 17 alle ore 19.  Con la guida degli attori e registi Alice De Toma e Max Giudici si cercherà di liberare le potenzialità inespresse di ogni individuo. Ogni individuo che si trovi a rischio esclusione sociale ha bisogno un primo luogo di ritrovare la fiducia in se stesso. Un percorso collettivo laboratoriale si pone come obiettivo quello di vedere riconosciuta la propria identità sociale.

I Family days  sono gli incontri destinati alle famiglie che si svolgeranno nel Quartiere Porto-Saragozza da mercoledì 12 dicembre, dalle ore 18 alle19.30, presso il Centro Sociale Tolmino, in via Podgora, 41. In una società i cui ritmi sono scanditi a suon di metronomo ritrovare il piacere di giocare con la propria famiglia non è per un genitore così scontato.  Sotto la guida dell’attore e pedagogo Marco Soccol, i genitori torneranno un po’ bambini e riscopriranno il potere della fantasia per creare storie fantastiche con i propri bambini e con i propri compagni di laboratorio.

Noi ci siamo è il titolo del laboratorio aperto a rifugiati  politici e immigratiche si svolgerà nel Quartiere San Donato- San Vitale da giovedì 13 dicembre dalle ore 16 alle ore 18 presso le sedi del Centro Rostom e Casa Willi, in via Pallavicini 12.
Con gli attori e registi  Max Giudici e Stefano Moretti i partecipanti daranno voce a storie di solitudine, per imparare a raccontarsi, mettendo in gioco corpo, voce ed emozione e lasciando da parte la paura del giudizio esterno, per ritrovare fiducia negli esseri umani e nel prossimo.

Giovanotti  è il laboratorio destinato ai pensionati che si svolgerà nel Quartiere Borgo Panigale – Reno da giovedì 13 dicembre dalle ore 10.30 alle ore 12 presso il Centro Sociale Rosa Marchi di via Pietro Nenni, 11.
Sotto la guida dell’attrice e regista Reina Saracino si cercherà di ritrovare il bambino che è in ognuno di noi e rimettere in moto la creatività.

Per informazioni e adesioni:
Consulta il programma
I laboratori sono gratuiti, per partecipare basta scrivere a info@tomaxteatro.it
o telefonare al numero  333 4783627

 

Fonte immagine: http://www.tomaxteatro.it

Related Posts

X