Al volante della mia vita, un libro per LILT

Alessandra Pederzoli condivide la sua visione sull'esistenza e sulla malattia nel libro "Al volante della mia vita" che presenterà l'8 dicembre all'Oratorio San Filippo Neri alle 18. L'evento ha il patrocinio della LILT

Alessandra Pederzoli è l’autrice del libro “Alla guida della mia vita” e con il patrocinio di LILT lo presenterà presso l’Oratorio San Filippo Neri il prossimo giovedì 8 dicembre alle ore 18.

Questo libro non è un’autobiografia, è la scelta di parole chiave che vogliono costruire futuro. Non è un libro solo per malati, ma spero anche per i giovani, e per chiunque intenda interrogarsi sul senso della vita. In tanti mi chiedono come mai non parlo della rabbia, vi assicuro non è perché io non la provi, né perché la mia personalità abbia qualcosa di diverso, semplicemente ho sperimentato che ciò che crea futuro è tutto ciò che è costruttivo e positivo, le negatività dobbiamo semplicemente combatterle insieme.

I diritti di questo libro sono devoluti a LILT progetto “medico-paziente” perché vogliamo attivare più canali possibili per aiutare il paziente a diventare protagonista della propria “cura”, ad avere dei riferimenti per le “second opinion” e per gli ospedali con cui mettersi in rapporto di fiducia, e per riprendere a vivere la propria vita con una guida sugli aspetti psicologici, nutrizionali, sportivi e in generale di collegamento “mente-corpo”.

Aprendoci agli altri è più facile rileggere la nostra vita, e capire che in tutto c’è stata bellezza.

Con un fitto calendario di presentazioni del suo libro, Alessandra Pederzoli sta promuovendo in diverse città italiane un progetto della LILT sulla relazione medico-paziente per la qualità di cura e vita dopo una diagnosi di tumore. Condurrà l’incontro bolognese Federica Galli, giornalista di TRC. L’iniziativa è a ingresso libero.

Al Volante della mia vita, di Alessandra Pederzoli, Artioli Editore 1899, Modena, 2022>>

«L’idea di questo libro è nata tre anni fa, quando il tumore con cui combatto da quindici anni mi ha messo KO, costringendomi a cinque mesi di ospedale. La luce che entrava da quella finestra era troppa: il bisogno di condividere è prevalso sulla paura. Il filo conduttore del libro però risale a molto prima di quell’episodio. Ho pensato di condurvi in questo piccolo viaggio interiore, che vede l’essere protagonisti della propria vita e il sapersi al tempo stesso affidare, abbandonandosi in volo, come due rovesci della stessa medaglia. Auguro a tutti noi che questo viaggio possa essere di ispirazione per rileggere le nostre vite e ritrovare quelle sfumature che testimoniano come in tutto ci sia stata bellezza, e tanto, tanto amore!»

Per saperne di più

“Così ho sfidato questa malattia per stare al volante della mia vita”, di Laura Solieri, Gazzetta di Modena, 25 novembre 2022>>
“Ogni giorno riscriviamo la nostra storia”, Alessandra Pederzoli a TEDx Modena Women>>
“Storie di sopravvivenza. Alessandra Pederzoli racconta i suoi 14 anni con la malattia”, di Francesca Monari, Panaro.net – notiziario della bassa modenese >>

 

Related Posts