Approvata la Legge sul Dopo di Noi: il commento della Fish

Lo scorso 14 giugno la Camera dei Deputati ha dato il via libera definitivo alla Legge sul cosiddetto “Dopo di Noi”, in materia di tutela giuridica ed economica di persone con disabilità gravi prive di entrambi i genitori o in previsione del venire meno del sostegno familiare. Un provvedimento a lungo discusso nei mesi scorsi da molte organizzazioni del terzo settore operanti in questo ambito, segno senza dubbio del forte interesse su questo tema, ma anche di quanto siano diversi gli accenti e le sensibilità attorno ai temi dell’autonomia personale delle persone con disabilità.
Un confronto e un interesse che, secondo la Fish, “deve ora diffondersi nei territori e nelle comunità locali per rendere operativi e concreti gli intenti della norma, ma deve anche estendersi ad altri aspetti altrettanto drammatici che riguardano il rischio di segregazione e di isolamento delle persone con disabilità”. Fish infatti, pur apprezzando il traguardo raggiunto, in un comunicato ha confermato le perplessità circa quella che considera “un’occasione perduta e cioè interventi molto più stringenti per la deistituzionalizzazione delle persone con disabilità che oggi vivono in istituti segreganti”.

Il testo della Legge

Related Posts