Associazione Intercultura cerca volontari.

Il gruppo bolognese dell’Associazione Intercultura cerca volontari.
L’Associazione propone quattro diversi percorsi di volontariato che è possibile scegliere possono in base

L’Associazione Intercultura, fondata nel 1955, è una ONLUS presente in Italia in 157 città. Nata per iniziativa di un gruppo di giovani che avevano vissuto esperienze interculturali all’estero, oggi Intercultura può contare su oltre 4.500 volontari presenti su tutto il territorio nazionale.
Intercultura fa parte della rete internazionale AFS Intercultural Programs ed EFIL (European Federation for Intercultural learning) ed è presente in 65 Paesi nel mondo. Ha statuto consultivo presso l’UNESCO e il Consiglio d’Europa e collabora a molti progetti internazionali e dell’Unione Europea.
L’Associazione promuove e finanzia programmi scolastici internazionali con l’obiettivo di promuovere il dialogo interculturale e contribuire alla costruzione di una nuova educazione alla pace: ogni anno più di 2.200 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all’estero e quasi 1.000 ragazzi da tutto il mondo vengono accolti nel nostro Paese.
Dal suo esordio, Intercultura ha realizzato oltre 60.000 programmi di scambio.

L’Associazione propone quattro diversi percorsi di volontariato che è possibile scegliere possono in base alle proprie caratteristiche, disponibilità, capacità e aspettative.

Invio
Intercultura invia all’estero ogni anno circa 2.300 studenti delle scuole superiori. Il volontario che decide di occuparsi di questo ambito avrà prevalentemente compiti legati alla relazione con gli studenti che si avvicinano all’Associazione iscrivendosi al concorso annuale, alla loro formazione, ad accompagnarli nelle diverse fasi delle selezioni. Si tratta di un attività prevalentemente concentrata nel periodo settembre-dicembre (periodo di selezione candidati) e nel periodo aprile-maggio per la formazione. Il tutto è coordinato dal un volontario esperto Responsabile dei programmi all’estero del Centro locale (in questo caso Bologna). Spesso i volontari che si avvicinano a questo ambito sono giovani studenti che hanno fatto recentemente l’esperienza all’estero.

 Ospitalità
Oltre ai ragazzi all’estero Intercultura ospita ogni anno più di 700 studenti stranieri. Il volontario interessato all’ospitalità sarà impegnato durante tutto l’anno nel supporto allo studente, nella relazione con la famiglia ospitante, naturalmente coordinato da un Responsabile Ospitalità del centro locale. Viene coinvolto anche nelle attività formative degli studenti stranieri e nelle attività ludiche. E’ un compito più a lungo respiro che non ha un ‘picco’ di impegno specifico, è richiesta una disponibilità più leggera, ma costante nel tempo. Spesso si tratta di genitori di famiglie ospitanti del passato o attuali.

Scuola
Si tratta di un ruolo più “tecnico”. Il volontario interessato avrà il compito di relazionarsi con le scuole, con i docenti e le figure strumentali specifiche, generalmente si tratta di un docente in attività o in pensione.

Formazione e Sviluppo
Altro ambito molto specifico e di interesse per volontari giovani. Il volontario che si avvicina a questo contesto è interessato alla formazione personale, degli studenti in partenza e ospiti, della formazione degli altri volontari in particolare sulle tematiche di educazione interculturale. È un ruolo che richiede un impegno specifico in alcuni momenti dell’anno.

In generale i volontari si ritrovano almeno una volta al mese per la riunione di centro locale e in alcuni periodi dell’anno, in occasione di alcune specifiche attività, anche più spesso.

Per informazioni e adesioni:
Cristina Demaria | 338.7680429 | cristina@intercultura.bo.it
https://www.intercultura.it/volontari/perche-intercultura/

Related Posts

X