Legge 3/2016: ecco il bando per iniziative di valorizzazione e divulgazione della memoria e della storia del Novecento

Regione Emilia-Romagna: Dal 6 al 23 maggio 2024 si aprono i termini dell’Avviso rivolto a organizzazioni, associazioni, fondazioni, comuni e unioni di comuni per iniziative di valorizzazione e divulgazione della memoria e della storia del Novecento

Con la Delibera n. 644 del 15 aprile 2024 la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato l’avviso annuale collegato alla Legge regionale 3/2016, rivolto a organizzazioni, associazioni, fondazioni, comuni e unioni di comuni che organizzano iniziative di valorizzazione e divulgazione della memoria e della storia del Novecento.

L’Avviso 2024 finanzia, con un fondo complessivo di circa 240.000 euro, attività e iniziative di dimensione sovralocale che abbiano i seguenti obiettivi:

  • sostenere lo studio, la ricerca e la raccolta di testimonianze sulla storia del Novecento in Emilia-Romagna;
  • promuovere iniziative culturali, didattiche e formative sulla memoria e la storia del Novecento in Emilia-Romagna, anche in collaborazione con il mondo dell’associazionismo culturale e con le associazioni dei famigliari delle vittime;
  • sostenere e promuovere la valorizzazione dei luoghi della memoria e dei percorsi regionali a essi collegati, anche ai fini della promozione del patrimonio culturale del territorio regionale.

Di seguito le principali novità rispetto all’edizione precedente:

  • i progetti presentati non possono essere iniziati prima del 1° gennaio 2024, devono essere realizzati nell’anno solare 2024 e svolgersi all’interno del territorio regionale;
  • la soglia minima di accesso per presentare domanda di contributo è stabilita in 10.000 euro;
  • la percentuale massima di contributo regionale è del 50% per i progetti presentati da soggetti pubblici e dell’80% per i progetti presentati da soggetti privati;
  • per progetti presentati da soggetti pubblici relativi ad avvenimenti di rilevanza nazionale accaduti nel territorio regionale nell’anno 1944, l’intensità del contributo regionale può arrivare fino al 60% di copertura delle spese;
  • sarà data una particolare attenzione ai progetti di promozione e valorizzazione dei luoghi e degli itinerari storico-didattici e architettonici della memoria, anche collegati a itinerari culturali, ed eventualmente realizzati in rete con istituti culturali come musei, archivi, biblioteche e case e studi d’illustri riconosciute.

Le domande dovranno essere inviate per via esclusivamente telematica, tramite la piattaforma Sib@c – Sistema Informativo Bandi Cultura, a partire dalle ore 10 di lunedì 6 maggio ed entro le ore 16 di giovedì 23 maggio 2024.

Per ulteriori informazioni sono attivi la casella di posta elettronica memoriadelnovecento@regione.emilia-romagna.it e il numero di telefono 051 527 3193 (Maura Murizzi).

L’Avviso 2024 >>

Regione Emilia-Romagna – Settore Patrimonio culturale: Memoria Novecento >>

 

Cerchi altri bandi per il tuo ente del Terzo settore?

Scopri tutte le opportunità di finanziamento per il non profit pubblicate nella sezione del portale di VOLABO denominata Bandi e concorsi >>

 

 

Fonte patrimonioculturale.regione.emilia-romagna.it | Notizia censita da VOLABO il 09/05/2024.
Foto e licenza d’uso acquisita attraverso depositphotos.com.
Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonti ufficiali degli enti finanziatori. Vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VOLABO non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare l’area Bandi e concorsi del portale di VOLABO come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

 

Related Posts