Sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio

Regione Emilia-Romagna: Bando per la presentazione di progetti volti a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio, favorendo l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale finalizzati al work-life balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone – annualità 2023/2024. Rivolto ad Enti locali, Associazioni di Promozione Sociale, Organizzazioni di Volontariato e Onlus.

Il termine per la presentazione dei progetti slitta dal 20 giugno al 1° settembre, ore 13.00.

Una proroga per agevolare i territori dell’Emilia-Romagna colpiti dall’alluvione. Slitta dal 20 giugno al 1° settembre, ore 13 – il termine per presentare domanda di contributo alla nuova edizione del bando regionale “Donne e lavoro”, promosso dall’assessorato alle Pari opportunità.

La decisione è stata assunta e formalizzata con una delibera dalla Giunta nella seduta di oggi, per dare più tempo di organizzarsi agli Enti locali e alle realtà dell’associazionismo a cui è rivolto il bando, considerato lo stato di difficoltà in cui si trovano i territori interessati dagli eventi alluvionali di maggio. E per incoraggiare la più ampia partecipazione possibile.

Con Deliberazione di Giunta regionale n. 748 del 15 maggio 2023 è stato approvato il bando per la presentazione di progetti volti a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio.

  • Burert n. 128 del 22 maggio 2023 (Part Seconda) «Bando per la presentazione di progetti volti a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio, favorendo l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale finalizzati al work-life balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone – annualità 2023/2024»

Obiettivi

Il bando a carattere biennale mette a disposizione 1.500.000 (un milione cinquecentomila) euro per progetti finalizzati a:

  • realizzare iniziative che si prefiggano di intervenire, in modo diretto o indiretto, in favore dell’accesso e qualificazione dell’attività lavorativa delle donne (dipendente, autonoma, imprenditoriale o professionale), perseguendo, in particolare, le finalità specifiche di favorire la riduzione del differenziale salariale di genere e la diffusione della cultura di impresa tra le donne e di rafforzare il ruolo delle donne nell’economia e nella società;
  • promuovere ed incrementare progetti di welfare aziendale e welfare di comunità che migliorino una organizzazione del lavoro e incidano favorevolmente sulla qualità della vita delle persone, in coerenza con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Soggetti che possono presentare domanda

Il bando è rivolto agli Enti locali, alle Associazioni di Promozione Sociali, alle Organizzazioni di Volontariato e Onlus.

Saranno fortemente valorizzati i progetti territoriali che prevedono l’attivazione di sinergie e collaborazioni tra soggetti pubblici e privati.

I progetti

I progetti promossi devono essere realizzati nel territorio regionale e dovranno essere avviati già a partire dal 2023 e concludersi entro e non oltre il 31/12/2024. Ciascun soggetto proponente può presentare un solo progetto.

Modalità e termini di presentazione delle domande

La domanda dovrà essere inviata, pena l’inammissibilità, per via telematica e corredata della relativa documentazione, dalle ore 10.00 del 25/05/2023 ed entro le ore 13.00 del 01/09/2023.

Come presentare la domanda

L’inserimento della domanda e del progetto relativi al “BANDO – annualità 2023/2024” avverrà tramite piattaforma on-line per cui sarà richiesta l’identità digitale di persona fisica SPID L2 oppure CIE (Carta di Identità Elettronica) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Non saranno ammesse domande pervenute con diverse modalità di invio.

La domanda deve essere sottoscritta, per tutti i soggetti proponenti, dal/dalla legale rappresentante o da un suo delegato, in questo caso, munito di specifica delega che dovrà essere caricata sulla piattaforma.

Il facsimile del “modulo adesione partner” necessario per la completa compilazione della domanda è scaricabile in questo sito.

Tutte le informazioni sono disponibili nell’allegato alla Deliberazione n. GPG/2023/797.

Il/la legale rappresentante del soggetto che intende presentare domanda di contributo o un suo delegato deve preventivamente registrare i dati anagrafici dell’ente/organizzazione e può censire eventuali utenti che possono operare sul servizio on-line.

Come fare per accedere

Per accedere all’applicativo, registrarsi e compilare la domanda, digitare il seguente indirizzo nella barra dell’indirizzo del browser in uso (Edge, Chrome, Firefox, ecc..): https://siber.regione.emilia-romagna.it/ (prima della data di apertura del bando, il link non sarà attivo).

Maggiori informazioni

Per richiedere supporto tecnico di carattere informatico inviare un’e-mail a assistenzasiber@regione.emilia-romagna.it

A chi rivolgersi

Bando, domanda e allegati >>

 

Cerchi altri bandi per il tuo ente del Terzo settore?

Scopri tutte le opportunità di finanziamento per il non profit pubblicate nella sezione del portale di VOLABO denominata Bandi e concorsi >>

 

 

Fonte parita.regione.emilia-romagna.it | Notizia censita da VOLABO il 18/05/2023 e aggiornata il 21/06/2023.
Foto e licenza d’uso acquisita attraverso depositphotos.com.
Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonti ufficiali degli enti finanziatori. Vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VOLABO non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare l’area Bandi e concorsi del portale di VOLABO come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

 

Related Posts