City Space Architecture porta Bologna alle Nazioni Unite

City Space Architecture è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata nel 2013 e con sede a Bologna, formata da professionisti, studiosi, accademici, artisti, cittadini e attivisti urbani uniti dall’interesse comune di promuovere un dibattito critico e costruttivo sulla cultura contemporanea della città, dell’urbanistica e dell’architettura, sia dal punto di vista teorico che attraverso progetti e azioni di tipo operativo, propositivo e formativo sul territorio nazionale e in ambito internazionale.
Scopo principale dell’associazione è di promuovere la cultura dello spazio pubblico, con un approccio multidisciplinare, attraverso l’arte e l’architettura. Nel corso degli ultimi cinque anni City Space Architecture ha promosso eventi, iniziative e progetti culturali coinvolgendo importanti istituzioni, prestigiosi accademici, qualificati professionisti e noti artisti, in Italia così come all’estero. City Space Architecture è iscritta nell’elenco delle libere forme associative del Comune di Bologna dal 2013.

Dal 2017 City Space Architecure collabora con numerose istituzioni a livello europeo per la costituzione di European Placemaking Network, vale a dire un network collaborativo, per la condivisione di valori ed esperienze, legate alla qualità dello spazio pubblico, in termini di progettazione e coinvolgimento comunitario, in riferimento anche a politiche pubbliche innovative e ai percorsi formativi di co-creazione. Il Network sarà formalizzato nel 2019, nel corso di un evento a Valencia, in collaborazione con Festival of Creative Bureaucracy di Charles Landry.

A livello globale, City Space Architecture è attivamente impegnata a promuovere l’attuazione della Nuova Agenda Urbana adottata ad Habitat III, la conferenza della Nazioni Unite sull’Housing e lo Sviluppo Urbano Sostenibile, tenutasi a Quito nel 2016, e a promuovere i Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030. City Space Architecture ha, inoltre, promosso attività formative  sulla città e lo spazio pubblico nell’ambito di accordi nazionali e internazionali con diverse università (ha firmato accordi per tirocini formativi curriculari con Carleton University in Canada, Università di Bologna e IUAV Venezia) ospitando tirocinanti a Bologna e organizzando seminari e workshop, in Italia e all’estero.

Dal 2016 City Space Architecture è partner di UN-Habitat, il programma delle Nazioni Unite sugli Insediamenti Umani nell’ambito del Global Public Space Programme. È inoltre inclusa nel database delle Nazioni Unite – Dipartimento di Economia e Affari sociali (UN Department of Economic and Social Affairs’ Civil Society database) come ‘Civil Society Organization’. È inoltre uno stakeholder accreditato presso General Assembly of Partners (GAP) – Partners Constituent Group delle Nazioni Unite, nel working group ‘Research and Academia’. Nel 2015 City Space Architecture ha fondato The Journal of Public Space, in collaborazione con UN-Habitat, la prima rivista accademica, internazionale, interdisciplinare e ad accesso aperto interamente dedicata allo spazio pubblico.

UN-Habitat è stata fondata nel 1976, in occasione della prima conferenza delle Nazioni Unite ‘Habitat’ sugli insediamenti umani e sullo sviluppo urbano sostenibile, tenutasi a Vancouver. La sua missione è promuovere lo sviluppo di insediamenti umani socialmente e ambientalmente sostenibili e il raggiungimento di adeguate condizioni di vita per tutti, con particolare attenzione al sud del mondo e ai paesi in via di sviluppo. Maggiori info su UN-Habitat: https://unhabitat.org/un-habitat-at-a-glance/

“La collaborazione con UN-Habitat rappresenta per City Space Architecture un riconoscimento di altissimo profilo del valore del nostro progetto associativo, basato su valori di convivenza civile e inclusione sociale, volto a promuovere fiducia, solidarietà e cooperazione tra gli individui”, ha dichiarato Luisa Bravo, fondatore e presidente di City Space Architecture. City Space Architecture ha partecipato come stakeholder globale a importanti eventi delle Nazioni Unite, tra cui Habitat III a Quito (Ecuador, 2016), in cui è stata selezionata per coordinare un networking event tra più di mille proposte da tutto il mondo,  9th World Urban Forum a Kuala Lumpur (Malaysia, 2018), in cui è stata selezionata per partecipare come espositore ed è stata l’unico espositore italiano presente a Kuala Lumpur insieme ad altri 200 espositori da 50 paesi. In occasione di Habitat III City Space Architecture in collaborazione con partners internazionali, ha lanciato la campagna globale di sensibilizzazione sull’importanza dello spazio pubblico nelle città Stand up for Public Space!

Per saperne di più:

City Space Architecture ad Habitat III (Quito, 2016)
City Space Architecture al 9th World Urban Forum (Kuala Lumpur, 2018)
City Space Architecture e la campagna globale ‘Stand up for Public Space!’ (2016)

Luisa Bravo presenta “Stand Up for Public Space!”

La lezione completa di Luisa Bravo ‘Stand up for Public Space!’, con una sintesi dei contenuti e una bibliografia, la trovi cliccando qui’>>

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=aO1SMZADeKI[/embedyt]

 

Per informazioni:

www.cityspacearchitecture.org | 051.6142934 | info@cityspacearchitecture.org

Fonte della news: City Space Architecture

Related Posts

X