Dalle parole agli atti, idee per la longevità

Sei laboratori teatrali intergenerazionali per parlare di longevità

Auser Bologna lancia Dalle parole agli atti, idee per la longevità, un progetto che, grazie alla collaborazione di sei compagnie teatrali cittadine, invita le persone dai 18 anni in su a partecipare a sei percorsi laboratoriali dislocati nei sei quartieri felsinei, proponendo un confronto culturale sul tema della longevità.

Auser da tempo porta avanti una riflessione sulla longevità, con l’intento di valorizzarla come risorsa preziosa nell’ambito di un dialogo positivo tra generazioni. Di fronte alla stima che fra 20 anni il numero delle persone di età superiore agli 84 anni crescerà fino superare 1/3 della popolazione, è evidente la necessità di ripensare la comunità con un approccio capace di mettere al centro la longevità, costruendo già da ora idee e percorsi per viverla al meglio.

Il progetto nasce così dall’idea di stimolare un confronto su questo importante tema attraverso attività culturali, artistiche e teatrali capaci di valorizzare il lavoro di comunità, educativo e di cura, i servizi di prossimità e di rete del territorio, l’intergenerazionalità e l’intercultura. I sei laboratori teatrali in programma saranno affidati a sei registi delle compagnie Cantieri Meticci, Compagnia DNA, Compagnia Kepler 452, Gruppo Elettrogeno, Teatro dell’Oppresso. Ognuno di loro, da ottobre 2020 a maggio 2021, approfondirà uno dei seguenti aspetti della longevità:

•  le donne

  l’essere straniero

•  il corpo e il movimento

  la memoria

  la disabilità

  l’affettività e le relazioni

Per ogni laboratorio saranno coinvolte circa 20 persone tra giovani e anziani e si partirà con incontri a distanza, online.

Per facilitare l’uso delle tecnologie digitali, per coloro che ne sentano la necessità, l’Associazione ha ideato anche un percorso formativo propedeutico alla realizzazione dei laboratori, che offra ai partecipanti l’opportunità di conoscere e approfondire l’utilizzo di piattaforme di videoconferenze online e dei social network.

Il progetto si concluderà con un evento cittadino che coinvolgerà persone di cultura e docenti universitari in conversazioni intorno al tema della longevità, presenterà i lavori teatrali nati dai laboratori e un video che documenterà il confronto di idee e pratiche, stimoli, spunti e riflessioni, emersi durante il percorso.

Il progetto “Dalle parole agli atti, idee per la longevità” è cofinanziato dall’UE – FSE, nell’ambito del PON METRO 2014-2020 – Autorità Urbana Comune di Bologna e coordinato da Auser Bologna.

 

Per informazioni e iscrizioni:

progettiauser@auserbologna.it

Vai alla pagina del progetto>>

Related Posts