Economia solidale, nascono forum, tavolo permanente e osservatorio

Approvati criteri e modalità di istituzione. Corsini: “Si avvia una innovativa collaborazione tra istituzioni e attori dell’economia solidale”

Attività e progetti concreti per promuovere i beni comuni, il lavoro in rete, la sostenibilità ambientale e alimentare e le relazioni tra le filiere, il commercio equo e solidale. E’ quanto previsto dalla delibera approvata dalla Giunta che, in attuazione alla legge regionale sulla promozione e il sostegno dell’economia solidale (l.r. 19/2014), avvia l’istituzione dei 3 strumenti istituzionali previsti dalla stessa legge: il forum regionale, il tavolo permanente e l’osservatorio. L’atto di Giunta ne definisce i criteri e le modalità di istituzione.

In particolare il Forum regionale è aperto a tutti coloro che desiderano muoversi secondo i principi della legge (come le reti di economia solidale, i distretti di economia solidale o i gruppi di acquisto solidale o altre aggregazioni di cittadini e operatori economici) e avrà il compito di accogliere e formulare linee d’azione e proposte progettuali dal territorio. E’ strutturato in “gruppi di lavoro” dedicati a diversi ambiti tematici e settori di operatività individuati dalla legge stessa.

Il Tavolo Permanente è, invece, composto da membri della Regione e da rappresentanti scelti dal Forum, mentre l’Osservatorio composto da tre membri ha il compito di monitorare i progetti e valutarne l’impatto in termini di benessere, sostenibilità e solidarietà oltre che di efficacia. Forum, tavolo e osservatorio saranno formalmente istituiti entro l’autunno. La delibera è pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna n.92 del 06.04.2016 periodico (Parte Seconda).

 

Il commento

“Si avvia un innovativo percorso di collaborazione tra attori dell’economia solidale e le istituzioni regionali, che si faranno carico delle proposte elaborate dai diversi tavoli di lavoro”, sottolinea l’assessore regionale a Turismo e commercio, Andrea Corsini. “L’obiettivo è promuovere e sostenere lo sviluppo dell’economia solidale e dei suoi principi base, come ricorda la legge: eticità e giustizia, equità e coesione sociale, solidarietà e centralità della persona, tutela del patrimonio naturale e legame con il territorio”.

 

 

Fonte: www.regione.emilia-romagna.it

Notizia censita da VOLABO  il 22.04.2016.

Related Posts

X