6 aprile 2019 | San Giorgio di Piano Volontari dell’Unione Reno Galliera in festa insieme a Patrizio Roversi

La mattina di sabato 6 aprile 2019, dalle piazze principali dei comuni di Castel Maggiore (ore 7.45), Bentivoglio (ore 8.30) e Argelato (ore 9.15), partiranno tre cortei della Marcia della pace che si uniranno a San Giorgio di Piano, in Piazza dell’Indipendenza, alle ore 10.30, per celebrare insieme La Festa della pace e della solidarietà in Unione Reno Galliera.  Ospite speciale della giornata sarà il noto conduttore televisivo Patrizio Roversi che accompagnerà i cittadini lungo tutto il percorso dialogando con associazioni, volontari e cittadinanza sulla comunità, la sua coesione, il volontariato e le iniziative solidali del territorio.

In Piazza dell’Indipendenza verrà lanciata la campagna “Abbracci gratuiti”, una simpatica iniziativa che stimola le persone ad abbracciarsi reciprocamente, per agire e testimoniare la coesione della comunità. L’idea parte dal volontariato, una pratica semplice, gratuita, contagiosa e che fa bene a chi dà e chi riceve proprio come un abbraccio. Il corteo unito proseguirà la sua marcia verso Porta Capuana e si concluderà nel Parco della Pace, adiacente al Centro Sociale “Falcone e Borsellino”.

Belinda Gottardi, Presidente dell’Unione Reno Galliera, sottolinea che la marcia della pace è un evento che valorizza componenti fondamentali del capitale sociale del territorio dell’Unione, come l’associazionismo e la scuola, ovvero quell’insieme di energie e competenze che con atteggiamenti positivi e solidali sono determinanti per innalzare la qualità della vita di tutti noi.

Sergio Maccagnani, delegato alle politiche sociali e scolastiche per l’Unione Reno Galliera spiega il senso profondo della Festa della pace e della solidarietà in Unione:Solidarietà è una parola che deriva dal termine “solido”: infatti una società solidale è anche solida, poiché si batte per non lasciare indietro nessuno, per promuovere il sostegno reciproco, per non abbandonare i suoi cittadini nel cammino della quotidianità e per diffondere la cultura dell’ascolto e della partecipazione. Quando una gioia, così come una difficoltà, è condivisa, assume sempre un valore migliore. Il protagonismo di tanti volontari in Unione è espressione di pace solidarietà e di dialogo: tutti segni forti di una società appunto solida e solidale. È importante credere nelle associazioni e sostenerle, per le tante attività che svolgono verso coloro che hanno bisogno e per creare comunità più coese, così come è importante investire sui giovani che rappresentano il nostro domani”.

L’iniziativa innova una tradizione ormai consolidata per il territorio, che affonda le sue radici nel 2010, quando i Comuni di Castello D’Argile e Pieve di Cento presero parte al Tavolo della Pace dell’allora Provincia di Bologna insieme ad Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau, avviando così una progettualità che si è sviluppata negli anni. Nel tempo si sono aggiunti anche i Comuni di Galliera e San Pietro in Casale e poi l’intera Unione. Questo percorso ormai dal 2015 culmina ogni anno con una marcia della pace ampiamente partecipata e sentita dalle cittadine e i cittadini del territorio. L’iniziativa stimola processi di condivisione e relazione volti a favorire la costruzione di una rete e una comunità solide, capaci di nutrirsi e innovarsi costantemente con la pace e la solidarietà.

Claudia Muzic, delegata all’Economia, Lavoro e Legalità per l’Unione Reno Galliera, in questa occasione ricorda come “per il territorio oggi la solidarietà abbia il volto delle centinaia di volontari che dopo l’alluvione del 2 febbraio scorso sono corsi in aiuto per pulire dal fango case, garage e che hanno dato speranza e braccia a chi ne aveva bisogno”. Tiziana Raisa, referente del progetto, spiega che “le scuole, le associazioni e i cittadini in questi ultimi anni si sono fatti promotori di percorsi di pace condivisi. Aderiscono, infatti, all’evento di sabato le numerose associazioni del territorio, le classi dell’Istituto comprensivo di Pieve di Cento e Castello d’Argile, gli studenti dell’Istituto Keynes e i Consigli comunali dei ragazzi dei Comuni dell’Unione Reno Galliera”.

La Festa della pace e solidarietà è organizzata dall’Unione Reno Galliera in collaborazione con AIFO – Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau e VOLABO – Centro Servizi per il Volontariato della Città Metropolitana di Bologna.

Programma della giornata>>

Per informazioni:
VOLABO – Centro Servizi per il Volontariato della Città Metropolitana di Bologna
Michela De Falco | Violetta Cantori | comunicazione@volabo.it | 345.5507984

Per la stampa:
Roberta FREGONESE | UNIONE RENO GALLIERA | Servizio Comunicazione
Via Fariselli, 4 – 40016 San Giorgio di Piano (BO)
Tel. 051 8904717 | Fax 051 8904790

Durante la manifestazione saranno effettuate riprese audio-visive per la realizzazione di uno spot e video-documentario. I video verranno pubblicati sul web e sui social media dai promotori della festa e contitolari del trattamento dei dati personali. I contitolari del trattamento dei dati personali sono A.S.Vo. O.D.V. – Associazione per lo Sviluppo del Volontariato, P.IVA 91223750372, con sede legale in Via Scipione Dal Ferro n. 4 Bologna e Unione Reno Galliera, in persona del Legale Rappresentante pro tempore, P.IVA e CF 02855851206 con sede legale in Via Fariselli 4 – 40016 San Giorgio di Piano (Bologna). Puoi leggere tutta l’informativa privacy ex art. 13 GDPR e esercitare i tuoi diritti di (es. accesso, cancellazione, limitazione opposizione) sul sito webhttps://www.volabo.it/privacy-policy/

Related Posts

X