La Fondazione Carisbo vara il Documento Programmatico Previsionale 2020

Il Documento Programmatico Previsionale 2020 (DPP)approvato all’unanimità dal Collegio di Indirizzo della Fondazione Carisbo nella seduta del 29 ottobre 2019, rappresenta lo strumento di dettaglio in cui trovano attuazione le finalità e gli obiettivi strategici annuali contenuti nelle Linee di indirizzo triennali.

L’esercizio 2020 chiude la pianificazione triennale (2018-2020) e al contempo anticipa la dinamica programmatoria che sarà definita nel corso del prossimo esercizio guardando all’orizzonte temporale 2021-2023.

Il Piano strategico varato dalla Fondazione ha quindi tenuto necessariamente in considerazione lo scenario delineato e, al contempo, non ha potuto prescindere dall’evoluzione del contesto sociale ed economico, stimolando una riflessione a tutto campo da parte della Fondazione, oggi ancora di più soggetto promotore di un nuovo ruolo propositivo e aggregante, tra pubblico e privato, per garantire al territorio di riferimento un duraturo supporto allo sviluppo.

Il DPP fissa le risorse disponibili per l’attività 2020 con l’indicazione delle linee guida generali, delle modalità di intervento privilegiate e la declinazione delle azioni specifiche da attuare in ciascuna delle tre macro-aree individuate quali ambiti prioritari di azioneArea Welfare, Area Arte e cultura e Area Sviluppo del territorio, formazione e ricerca riconducibili ai settori identificati nel D. Lgs. n.153/99 e individuati come rilevanti, rispettivamente “Volontariato, filantropia e beneficienza”, “Arte, attività e beni culturali”, “Educazione, istruzione e formazione”, accompagnata alla “Ricerca scientifica e tecnologica”. Le indicazioni di priorità non escludono la possibilità per la Fondazione di agire negli altri settori ammessi dal Legislatore e previsti dalla citata normativa in presenza di situazioni di urgenza, necessità o di particolare interesse.

Il Documento Programmatico individua risorse disponibili che derivano da previsioni prudenziali a tutela dell’integrità del patrimonio, emerse dalle analisi sviluppate in collaborazione con l’Advisor finanziario circa la probabile capacità reddituale della Fondazione, tramite i proventi realizzati ogni anno dalla gestione del portafoglio e al netto degli accantonamenti previsti dalla legge e dallo Statuto per la salvaguardia del patrimonio.

Si prevede di mantenere inalterato il volume di attività per il 2020, confermando la misura di 18 milioni di euro, importo che risulta coerente con gli impegni pluriennali assunti in precedenza e compatibile con le riserve già allocate, anche in relazione al flusso di proventi registrato nell’esercizio 2019. In relazione alle prossime Linee di Indirizzo Triennali (2021-2023) si anticipa la tendenza, affinché assuma carattere prioritario il duplice obiettivo sia di garantire quanto più possibile un livello stabile e continuativo delle erogazioni nel lungo periodo a beneficio del territorio, sia di aumentare il livello di salvaguardia del patrimonio in termini reali e in relazione ai mutevoli scenari di mercato.

Leggi la notizia completa sul sito della Fondazione Carisbo >>

 

 

Fonte www.fondazionecarisbo.it
Notizia censita da VOLABO il 31/10/2019.
Si consiglia di verificare sul sito di riferimento eventuali modifiche dei contenuti censiti.

 

Related Posts

X