Giorno del Ricordo: sabato 10 febbraio si ricordano le vittime delle foibe e l’esodo di Istriani, Fiumani e Dalmati

Le iniziative nei Comuni della città metropolitana

Sabato 10 febbraio è il Giorno del Ricordo, istituito per conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale” (legge 30 marzo 2004/92).

Oltre agli appuntamenti istituzionali, i Comuni della città metropolitana organizzano diverse iniziative: incontri pubblici, presentazioni di libri, proiezioni, spettacoli teatrali.

Di seguito i principali.

Bologna giovedì 8 febbraio nella Sala Anziani di Palazzo D’Accursio, presentazione della mostra “Italiani d’Istria. Chi partì e chi rimase” di Lucia Castelli, produzione Fondazione Fossoli, allestita in “Manica Lunga” di Palazzo D’Accursio. La mostra è visitabile fino al 20 febbraio.

Venerdì 9 febbraio alle 11, nella sala del Consiglio a Palazzo d’Accursio, si terrà la seduta solenne del Consiglio comunale per il Giorno del Ricordo. Dopo i saluti e l’introduzione della presidente del Consiglio comunale Maria Caterina Manca e i saluti di Chiara Sirk, presidente del Comitato di Bologna dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, interverrà Stefano Zecchi, filosofo e giornalista. Concluderà la seduta il sindaco Matteo Lepore.

Sabato 10 febbraio dalle 18 open day della sede del Comitato ANVGD di Bologna in via G. Natali, 1/a, con letture, esposizione di libri e incontri con testimoni.

Domenica 18 febbraio nella chiesa di San Giacomo Maggiore in piazza Rossini alle 18 si terrà il concerto “Musiche mariane dall’Istria a Roma” del Coro da Camera “Girolamo Frescobaldi” del Conservatorio di Ferrara, direttore Manolo Da Rold.
Domenica 18 farà inoltre tappa a Bologna il “Treno del Ricordo”, un treno storico caratterizzato da particolari allestimenti evocativi, che inizierà il suo viaggio il 10 febbraio da Trieste fermandosi in 12 diverse stazioni da nord a sud, ripercorrendo idealmente il viaggio degli esuli. La mostra allestita all’interno del treno sarà visitabile dalle 9 alle 18 presso la stazione centrale al binario 4 ovest. “Il Treno del Ricordo” è un’iniziativa del Ministero per lo Sport e i giovani, in collaborazione con la Fondazione FS.

Anche quest’anno a Calderara di Reno è in programma un incontro riservato ai più giovani, venerdì 9 febbraio alle 15 nell’Aula consiliare del Municipio il Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze incontra l’ANVGD, rappresentata dalla presidente del comitato provinciale di Bologna Chiara Sirk.

La biblioteca comunale di Castel Guelfo propone una bibliografia dedicata. Per informazioni 0542.53460 biblioteca@comune.castelguelfo.bo.it, oppure recarsi in biblioteca: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì 14.30-19, venerdì e sabato: 9-12.30.

L’Associazione Terra Storia Memoria in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Castel San Pietro Terme e l’Istituto d’Istruzione Superiore Bartolomeo Scappi propone due eventi da diffondere attraverso il canale YouTube del Comune: “Le vicende del confine orientale, le foibe e l’esodo dei Giuliano-Dalmati”, videoconferenza a cura del Prof. Alessandro Ferioli, e “Parole per ricordare”, in collaborazione con Sabina Niceforo e Spazio Life. Letture di testimonianze e versi inerenti al Giorno del Ricordo.

Le Biblioteche comunali predispongono inoltre tavoli tematici con testi e documenti in ricordo dell’eccidio delle foibe, a disposizione del pubblico.

Due gli appuntamenti a Castenaso: sabato 10 febbraio alle 11 intitolazione dell’area verde in prossimità di Piazza Caduti di Nassiriya – Parco via Impastato. Intervento dello storico Lorenzo Maria Albertini e testimonianza di Fede Fergacich Campolo, conclusioni del sindaco Carlo Gubellini.

Giovedì 15 febbraio alle 21 nella sala Bertasi del centro sociale e culturale L’Airone è in programma “Il confine orientale e le foibe”, relazione di Filippo Mattia Ferrara e Andrea Zuccheddu dell’Istituto Storico Parri.

Galliera sabato 10 febbraio alle ore 9.30 presso il “Giardino Vittime delle Foibe” di via M. Cesari momento di commemorazione con deposizione di fiori e letture del Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze.

Giovedì 8 febbraio, nel corso del Consiglio comunale di Imola verrà proiettato il video “10 febbraio – Giorno del Ricordo”, seguito dagli interventi degli studenti delle scuole secondarie di primo grado “Luigi Orsini” e “Andrea Costa”.

Loiano, venerdì 9 febbraio alle 20.30, proiezione del docu-film diretto da Cristina Mantis “Magna Istria”. L’iniziativa è gratuita e si terrà nella Sala consiliare del Comune. La proiezione verrà introdotta da una breve presentazione dell’evento assieme a Chiara Sirk, presidente del Comitato provinciale ANVGD Bologna, mentre alla sua conclusione sarà possibile intervenire a un dibattito sul tema.

Il comune di Medicina, attraverso i propri canali social, promuoverà un’esposizione di testi riguardanti il Giorno del Ricordo presenti nella Biblioteca comunale. A breve saranno inoltre acquistati nuovi volumi sempre riguardanti il tema in oggetto, che verranno aggiunti all’esposizione.

Dal 9 al 13 febbraio nella Sala Consiglio del Comune a Calderino (Monte San Pietro), è possibile visitare la mostra “Giorno del Ricordo: le tragedie del confine orientale”, a cura della Fondazione Memoria della Deportazione. Gli orari di apertura: venerdì 14-18.45, sabato 10-13, domenica 10-12.30, lunedì 10-13 e martedì 14-18.45.

Ozzano domenica 11 febbraio alle 17 all’Auditorium Pelliconi è in programma lo spettacolo “Canto per la terra perduta”. Voci narranti: Giuseppina Randi, Benedetta Carmignani e al pianoforte Emiliano Minoccheri.

Riflessioni sul contesto storico e approfondimenti sull’esodo giuliano-dalmata da parte degli storici Filippo Mattia Ferrara e Andrea Zoccheddu dell’Istituto Parri di Bologna. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Info 320.4393525 meri.bernardi@comune.ozzano.bo.it

Venerdì 9 febbraio alle 9, nella Sala di Consiglio del Municipio di Pianoro, letture dedicate aperte al pubblico a cura della classe 3^B della scuola secondaria di primo grado Vincenzo Neri. Dal 9 al 15 febbraio, sempre nella Sala di Consiglio, esposizione dell’opera “IL FOIBATO” della scultrice Elena Cifiello, insieme a documenti e opere a ricordo degli eccidi delle Foibe.

Sabato 24 febbraio a Pieve di Cento, nella Biblioteca comunale “Le Scuole”, dalle 10.30 testimonianze per il Giorno del Ricordo.

San Benedetto Val di Sambro venerdì 16 febbraio sono in programma incontri con le scuole medie, prima nel plesso di Pian del Voglio e poi in quello di San Benedetto. Sarà presente Chiara Sirk, presidente del Comitato provinciale ANVGD Bologna.

San Giovanni in Persiceto lunedì 12 febbraio alle 11 il Teatro Comunale ospita “Fiume, Istria e Dalmazia: ricordare il passato guardando al futuro”, incontro con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia – Comitato provinciale di Bologna, con la partecipazione di testimoni diretti e indiretti del massacro delle Foibe e dell’esodo giuliano dalmata. Intervengono il sindaco Lorenzo Pellegatti e Chiara Sirk, testimonianze di Giovanni Stipcevich e Francesca Jakelich.

Giovedì 15 febbraio, alle 21 nel Museo Casa Frabboni a San Pietro in Casale, si terrà il reading “Dalla memoria al ricordo” a cura di Saverio Mazzoni. Interverranno l’assessore Riccardo Marchetti, il vicepresidente di ANED Bologna Fabrizio Tosi, il vicepresidente del Comitato di Bologna ANVGD Giovanni Stipcevich e Fabio Poluzzi, membro del Consiglio direttivo nazionale ANVGD.

Zola Predosa, martedì 13 febbraio alle 21 in Auditorium Spazio Binario, rappresentazione teatrale “Passi”, aperta alla cittadinanza. Spettacolo teatrale di e con Marco De Rossi, drammaturgia e regia di Gianmarco Busetto. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Fonte: notizia e immagine pubblicate da Bologna metropolitana (il quotidiano online di Città metropolitana di di Bologna e Comune di Bologna) il 07 febbraio 2024

Related Posts