Giraldi Editore dona i libri ad Amalio, l’emporio solidale di San Lazzaro

Rossella Bianco, art director di Giraldi Editore mette a valore ciò in cui ha sempre creduto e offre le novità della sua casa editrice ad Amalio, l’emporio solidale di San Lazzaro di Savena. A raccontarci questa iniziativa sono Rossella Bianco e Monica Falciatore, assessore al welfare del Comune di San Lazzaro che ha accolto la proposta e si è fatta carico dell’organizzazione

“Non lasciamo solo nessuno” dichiara il sindaco di San Lazzaro di Savena, Isabella Conti “Per questo abbiamo deciso di potenziare Amalio, il nostro emporio solidale, anche grazie alla generosità di tante aziende e dei cittadini”.

E in questa San Lazzaro dal cuore grande ognuno mette a disposizione le proprie competenze: c’è chi offre beni di prima necessità e chi mette a valore ciò in cui ha sempre creduto. È il caso di Rossella Bianco, art director di Giraldi Editore, che in questo periodo ha avviato una serie di progetti e iniziative per favorire la lettura perché “leggere rende liberi e non si può negare a nessuno il diritto di leggere in un momento in cui liberi non siamo”. Nasce così questa donazione ingente di libri per bambini e adulti ad Amalio, l’emporio solidale dove, su indicazione dei servizi, famiglie in situazioni di estrema difficoltà, possono fare la spesa gratuitamente. Grazie a lei e a Giraldi nella scatola che contiene i beni di prima necessità, d’ora in poi, le famiglie troveranno anche i libri che intratterranno grandi e piccoli con fantasia e immaginazione.

Rossella Bianco, chi è  Giraldi Editore?

È una storica casa editrice bolognese il cui marchio nel 2011 ha cambiato proprietà passando alla mia direzione e dando al brand una sua specifica connotazione nel mercato editoriale che, per quanto possa sembrare saturo, ritengo abbia ancora spazio di movimento e consolidamento.

Negli anni siamo costantemente cresciuti fino a configurarci oggi come una medio-grande casa editrice solida che distribuisce in tutta Italia ed è presente in tutte le librerie comprese quelle indipendenti. Il catalogo è molto ricco e diversificato per generi e autori esordienti e noti. Sono molti i giornalisti di settore a riconoscerci una grande attenzione all’attualità e questo è coerente con la nostra donazione a un emporio solidale. Di fatto con la donazione ad Amalio, la linea editoriale che ci ha sempre contraddistinto diventa un’azione concreta.

Come è nata l’idea della donazione ad Amalio?

Purtroppo questa emergenza ci ha travolto con una velocità pazzesca sconvolgendo le nostre abitudini e la nostra vita. Di colpo la maggioranza delle persone si è trovata senza un reddito e soprattutto senza via di uscita.

La nostra comunità di San Lazzaro di Savena è stata fantastica, un esempio per tutti. Come i miei concittadini, io mi sono chiesta cosa potessi fare ed è stato per me naturale pensare a chi in questo momento non può acquistare un libro, un bene di prima necessita per il nostro cervello e per la nostra anima. Leggere ti rende libero ed è ancora più necessario in questo momento in cui liberi non siamo. È nata così la mia voglia di aiutare donando libri a partire da quelli per bambini che sono i lettori del futuro, oltre a titoli recenti del nostro variegato catalogo per adulti di autori noti ed esordienti. Un libro per ogni famiglia che non può permettersi l’acquisto di un bene che non può essere negato. Leggere è un diritto.

Monica Falciatore, assessore al welfare del Comune di San Lazzaro che si è fatta carico dell’organizzazione di questa iniziativa, cosa ne pensa della donazione di libri in questo momento?

Donare dei libri è sempre un bellissimo gesto, soprattutto in questo momento in cui il distanziamento sociale ci impone regole e comportamenti nuovi e molto faticosi, trovo che donare a qualcuno la possibilità di evadere un po’ con una bella lettura sia qualcosa di straordinario. 

Lei non è solo assessore ma è anche un’insegnante, cosa ne pensa dei testi per i bambini?

Come insegnante ritengo che la lettura sia fondamentale per sviluppare la creatività e la capacità di scoprire e capire le proprie emozioni e quelle degli altri. Si impara a dare senso alle cose che sono accadute, che accadono e che accadranno nel mondo reale. La lettura è una “palestra” per la nostra vita.

Come si fa ad appassionare i bambini alla lettura?  

Quest’anno ricorre il centenario della nascita di uno dei più grandi pedagogisti e scrittori per ragazzi, Gianni Rodari che amava ricordare che “Il verbo leggere non sopporta l’imperativo!” Secondo il mio parere, la lettura dovrebbe rientrare nei riti familiari fin dalla primissima infanzia: in questo modo sarà più semplice nutrire e alimentare il piacere di leggere anche quando il bambino sarà più grande. Un consiglio che mi sento di dare ai genitori è quello di non forzare i bambini a leggere, bensì rendere l’incontro con il libro un momento speciale da condividere con mamma e papà.

Rossella Bianco, come si fa ad appassionare alla lettura?

Leggendo libri di proprio interesse e soprattutto sin da bambini. I classici bisogna conoscerli, certo, e si potranno leggere con il tempo, ma bisogna avvicinare alla lettura i bambini e i ragazzi su tematiche che li riescano a coinvolgere e appassionare. Soprattutto è importante lasciarli scegliere la lettura per conoscersi e conoscere il mondo. In questo modo leggere diventerà una necessità.

Non potendo sfogliare libri di carta ci si butta sugli ebook. Giraldi ne propone ogni giorno uno a prezzo scontato, Rossella ne vogliamo parlare?

Siamo costretti a restare a casa e abbiamo quindi più possibilità di leggere. Librerie chiuse e consegne da parte dei corrieri difficoltose e con notevoli ritardi. Come si può leggere allora? Con l’ebook a cui proprio in questo periodo abbiamo quindi dedicato una campagna di sconti. Tutti i generi letterari sono presenti nel nostro catalogo e tutti i libri sono fruibili, infatti, nel duplice formato cartaceo e digitale. Il titolo che abbiamo deciso di mettere gratuitamente per questo periodo è Bagno d’amore di Paolo Mancini: una raccolta di 365 vignette umoristiche all’insegna dell’ironia più divertente e di un sottile cinismo.

Insieme al Comune di San Lazzaro Giraldi Editore propone un ebook gratuito, Monica Falciatore vuole parlare di questa iniziativa?

Da alcuni anni il Comune di San Lazzaro collabora con la Giraldi Editore per la realizzazione del laboratorio di scrittura chiamato IndiMondi, questo progetto è diretto dallo scrittore e regista Gianni Cascone. Dal lavoro di questo laboratorio è nato un romanzo che la casa editrice Giraldi ha accettato di pubblicare gratuitamente in formato digitale.

Rossella Bianco perché avete scelto Trailer come ebook gratuito?

Ad essere sincera non è stata una mia iniziativa ma una richiesta dello scrittore Gianni Cascone che in accordo con Mauro Boarelli, responsabile della programmazione culturale della Mediateca del Comune di San Lazzaro, hanno pensato proprio al libro Trailer. Questo romanzo collettivo ambientato in un’antica villa di San Lazzaro di Savena, scritto a 38 mani, nasce dal lungo percorso del laboratorio di scrittura condotto da Gianni Cascone. Lettura che ritengo ideale per il momento terribile in cui stiamo vivendo.

Giraldi Editore ha lanciato l’iniziativa #scrittoriincasa, può spiegare di cosa si tratta?

Abbiamo un ottimo rapporto con i nostri autori ed è stato facile trovare il consenso dei partecipanti. Tre consigli di lettura (non per forza della nostra casa editrice), una raccomandazione: #iorestoacasa ed un invito a leggere perché è un piacere universale che attraversa i secoli, le generazioni e i generi.

E dopo tutti queste proposte stimolanti non poteva mancare un invito a scrivere.

Abbiamo pubblicato molte raccolte di racconti di grande valore tanto da dedicargli una collana. Negli ultimi anni la forma del racconto per fortuna ha ripreso nuovo vigore in Italia e vogliamo continuare a cercare racconti, nuove ispirazioni e nuovi talenti. Per questo motivo in collaborazione con l’associazione Curvy Pride abbiamo indetto un bando aperto a tutte le persone maggiorenni e la partecipazione è gratuita.

Il presidente dell’associazione Curvy Pride è Marianna Lo Preiato, autrice del libro da noi pubblicato La mia resilienza in un corpo morbido. I racconti potranno avere come tema il rapporto con il proprio corpo, con la difficoltà di accettazione, il superamento di ostacoli e di situazione di imbarazzo. O ancora sul tema del rapporto familiare, con figli, marito e amici.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone maggiorenni. I racconti dovranno essere in lingua italiana, inediti e mai apparsi o pubblicati sul web. Le proposte dovranno essere inviate entro il 30 giugno 2020. Troverete tutte le indicazioni sul sito della Giraldi Editore www.giraldieditore.it/.

Inoltre proprio in questi giorni lanciamo un altro invito a scrivere: Amori distanti, ebook con le testimonianze di chi vorrà raccontarci, con nome di battesimo o di fantasia, una storia d’amore durante il lockdown. Il tema è reale e autentico quindi ben oltre ogni ironia e provocazione: il Covid-19 ha interrotto bruscamente e traumaticamente relazioni che avrebbero potuto avere altri esiti, felici o meno non lo sapremo mai. A curarlo, la giornalista Camilla Ghedini, già autrice di Amo te… starò con lei per sempre e la collega Isa Grassano.

Le testimonianze, sotto forma di lettera a lui o lei, racconto, favola, poesia o qualsiasi altro genere, massimo 6.000 battute, vanno inviate entro il 30 giugno a amantidistantidilloagiraldi@yahoo.com. Sarà garantita, a chi la chiede, la massima riservatezza. La pubblicazione è prevista il 1° agosto.

Il mio invito è quindi quello di scrivere come atto terapeutico e, mai come in questo momento, ne abbiamo tutti bisogno.

Monica Falciatore, vedo nella pagina Facebook il sindaco di San Lazzaro che legge le fiabe… .

Questa pandemia ha scosso tutti noi, soprattutto i nostri bambini che improvvisamente si sono trovati a casa senza poter continuare la loro vita quotidiana. Il progetto della lettura delle fiabe voluto e realizzato dal nostro sindaco, Isabella Conti, si rivolge proprio a loro, per regalare ai nostri piccoli cittadini un po’ di serenità e spensieratezza.

Il Comune ha altre iniziative di promozione alla lettura?

L’amministrazione comunale di San Lazzaro di Savena ha messo in campo anche altre iniziative pensando ai ragazzi e agli adulti. L’assessore alla cultura, Juri Guidi, ha promosso progetti culturali di stimolo alla lettura che si muovono soprattutto sui social e su piattaforme digitali fruibili a tutti i cittadini anche durante il lockdown.

Per esempio, l’ITC Teatro e la Compagnia Teatro dell’Argine hanno creato un gruppo facebook Quelli dell’ITC su cui vengono pubblicati contenuti per vivere anche ora la magia del teatro. Fiabe dalla Cucina ovvero la versione ridotta di tre spettacoli teatrali per bambini a partire dai quattro anni; I Racconti dal Lettone che sono storie della buona notte lette da attori e attrici della compagnia teatrale; per i più grandi c’è  Letture dal Salotto in cui gli allievi dei laboratori serali leggono alcuni romanzi.

San Lazzaro è una realtà particolarmente vivace dal punto di vista culturale. Già nei primi anni ‘80 la biblioteca comunale era un piccolo gioiello, con una ampia scelta di libri e riviste e dove, già allora, era possibile ascoltare musica in cuffia. Oggi la mediateca è centro culturale e di aggregazione.   

La nostra mediateca nasce per dare ai nostri cittadini un luogo dove possano trovare risposte alla loro richiesta di cultura. Nella nostra struttura, oltre a raccogliere e prestare libri, forniamo testi e contenuti multimediali, postazioni internet, aule per corsi e laboratori e organizzazione di eventi, convegni e presentazioni di libri. È di fatto il centro di tutta la nostra attività culturale che ha spazi dedicati ai piccolissimi lettori, ai ragazzi, agli adulti e agli anziani e che a tutti fornisce gli strumenti migliori per coltivare il piacere alla lettura e alla conoscenza.

Per informazioni:

Emporio solidale di San Lazzaro di Savena
Mediateca di San Lazzaro di Savena
Giraldi Editore

Related Posts