Gli Stati Generali dell’Amministrazione condivisa lanciano una call nazionale per raccogliere le esperienze del non profit

Venerdì 15 e sabato 16 marzo 2024 a Bologna sono in programma gli Stati Generali dell’Amministrazione condivisa, due giornate di dialogo, confronto, scambio di esperienze, strumenti, buone pratiche, criticità e opportunità a livello locale e nazionale.

L’iniziativa, promossa da Comune di Bologna e Fondazione per l’innovazione urbana in collaborazione con Labsus – Laboratorio per la Sussidiarietà, il Forum Metropolitano del Terzo Settore di Bologna, il Csv metropolitano VOLABO, la Città metropolitana di Bologna e l’Alleanza per le Transizioni Giuste, è un’occasione che intende riflettere sul cammino percorso fino a oggi e porre le basi per il futuro insieme idee dell’Amministrazione condivisa come modello organizzativo che agisce politiche territoriali trasformative e innovative per portare benessere nelle comunità.

La call per il non profit e la cittadinanza attiva

I promotori lanciano dunque una call nazionale rivolta alle tutte le realtà del Terzo settore, le associazioni formalmente costituite, le organizzazioni di cittadinanza attiva, i gruppi informali e i singoli cittadini e cittadine per raccogliere e dare voce alle molteplici e plurali esperienze locali e nazionali che applicano nella loro quotidianità gli strumenti dell’Amministrazione condivisa. L’obiettivo è di porre l’accento su quelle azioni di cura che giorno dopo giorno animano le città, rendendo protagoniste le persone che si impegnano nella sottoscrizione di Patti di collaborazione con gli Enti Locali e contribuendo al consolidamento della cura collaborativa come pratica di governo del territorio.
Coloro che, a Bologna o in qualsiasi altra città italiana, abbiano sottoscritto un Patto di collaborazione, possono presentare il loro impegno attraverso un breve video (realizzato con lo smartphone) per raccontare la propria esperienza.

I video saranno raccolti fino a domenica 3 marzo 2024 e verranno presentati durante gli Stati Generali per valorizzare il lavoro di ciascun territorio in questi 10 anni di implementazione dell’Amministrazione condivisa.

Caratteristiche del video:

  • il video dovrà riprendere una persona che descriva in poche parole il progetto
  • nel caso il progetto riguardi uno spazio pubblico, è preferibile registrare il video sul luogo
  • il video dovrà avere una durata massima di circa 30 secondi
  • il video dovrà essere registrato in formato verticale.

Programma

Iscriviti qui alle diverse sessioni in programma

Partecipa alla call e invia entro il 3 marzo il video del patto di collaborazione sottoscritto dalla tua associazione

I materiali raccolti potranno essere diffusi sui canali social degli enti promotori del progetto e mostrati pubblicamente in occasione dell’evento del 15 e 16 marzo.

L’evento del 15 e 16 marzo si colloca a 10 anni di distanza dalla nascita del primo Regolamento sulla cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani del 2014 e a un anno dall’adozione del nuovo Patto per l’Amministrazione condivisa e del nuovo Regolamento nel 2023, in un’epoca ormai matura per ampliare l’analisi e il confronto di esperienze e le prospettive in materia di condivisione di azioni, obiettivi e responsabilità tra enti pubblici, Terzo settore e realtà civiche nella cura e nel governo del territorio.
Il programma, in via di definizione, dedica la giornata di venerdì 15 marzo al confronto con gli enti del Terzo settore, i corpi sociali, i gruppi informali e la cittadinanza rispetto al modello dell’Amministrazione condivisa e la sua applicazione nel contesto locale, mentre la giornata di sabato 16 marzo, di livello nazionale, fa il punto su questi primi dieci anni di sperimentazione e applicazione concreta dell’Amministrazione condivisa e prova a immaginarne, discuterne e disegnarne i futuri dieci anni quale possibile modello organizzativo utile e necessario per le transizioni giuste.

 

Fonte immagine: https://www.fondazioneinnovazioneurbana.it/

Related Posts