Il 14 giugno il seminario “L’economia della condivisione”

L’Università del Volontariato di Bologna presenta il seminario dal titolo L’economia della condivisione. La sharing economy e il non profit, che si terrà martedì 14 giugno dalle 17.30 alle 20.30 presso la sede del Centro Servizi.

L’iniziativa ideata da VOLABO pone l’attenzione su un tema nuovo di forte interesse, e getta così le basi per intraprendere un percorso di condivisione di esperienze e pratiche sulla sharing economy, nell’ambito della cornice formativa e generatrice di cultura di Università del Volontariato®.
Il seminario, realizzato in collaborazione con AICCON (Centro Studi sull’Economia Sociale e la Cooperazione), partner di Università del Volontariato di Bologna, ha l’obiettivo di far riflettere i partecipanti sull’opportunità di trovare nuovi modelli di crescita che sappiano integrare la dimensione economica con quella sociale, per concorrere a uno sviluppo sano e  inclusivo della comunità tutta.

Durante la serata si cercherà di fare chiarezza su cosa sia realmente la sharing economy, spiegando che si tratta di un modello di sviluppo di economie locali attraverso la condivisione di risorse, competenze ed esperienze eterogenee con il fine di attivare relazioni sociali, scambi di natura non necessariamente economica e momenti di confronto legati alla soluzione di problemi comuni, in una contesto che può anche, in alcuni casi, favorire il risparmio.

Sara Rago – docente del seminario e ricercatrice presso AICCON – approfondisce questo concetto, affermando che nell’ambito della sharing economy “è possibile trovare esperienze che nascono dal basso in risposta a bisogni di prossimità dei cittadini. La matrice di queste esperienze di economia della condivisione e del volontariato è comune: condividere qualcosa con qualcuno per un fine comune e in maniera volontaria, secondo un principio di reciprocità”.
La sharing economy può dunque rappresentare un potente strumento nelle mani delle comunità locali e delle associazioni che operano sul territorio, perché contribuisce a ridurre le disuguaglianze sociali. Infatti, continua Rago, “le comunità oggi sono la risorsa fondamentale per il loro stesso sviluppo, spesso minato  dall’esistenza di condizioni di vulnerabilità, ossia di carenza di relazioni. L’economia della condivisione può aiutare a ricostruire relazioni di prossimità e superare così tali limiti”.

Con questo seminario VOLABO intende far conoscere il potenziale della sharing economy, soprattutto alle associazioni che di fatto hanno adottato il modello in alcune iniziative senza esserne del tutto consapevoli. Ciò darà la possibilità di riflettere insieme su come implementare al meglio le esperienze di economia della condivisione. In quest’ottica è importante – secondo Rago – che il tema sia inserito all’interno delle proposte di Università del Volontariato, intesa “non solo come un luogo di formazione, in cui i partecipanti apprendono nozioni e competenze tecniche, ma soprattutto come luogo di pensiero, dove dilatare la conoscenza culturale dei partecipanti”.

Per iscriversi al corso:

Scheda di iscrizione

Programma
Per informazioni sul corso
Paola Atzei | formazione@volabo.it
Chiara Zanieri | formazione.corsi@volabo.it

Related Posts

X