Il 2 ottobre diventa volontario per il Disability Pride di Bologna

L’iniziativa e i promotori

Sabato 1 e domenica 2 ottobre arriva a Bologna il Disability Pride, una festosa sfilata che riempie la strada dei corpi fisici di persone incomprimibili in un’unica definizione, ma che insieme reclamano pari dignità e diritti – spiegano gli organizzatori della rete internazionale Disability Pride Network. La rete è composta da numerose realtà ed è aperta, in continua espansione. “Il Disability Pride Network vuole essere un megafono per fare sentire potente la voce delle persone con disabilità, dei loro cari, dei loro amici, dei loro ‘alleati’ non disabili. Sono voci generalmente flebili e disperse nei territori, spesso chiuse dentro qualche muro reale o virtuale che sia.” Le varie edizioni dei Disability Pride che si sono tenute fin ora hanno visto la partecipazione di singoli e di associazioni che hanno sentito questa manifestazione patrimonio comune.

La prima edizione bolognese è organizzata dal Comitato promotore per la realizzazione ed il sostegno di iniziative popolari per l’assistenza sessuale organizzazione di volontariato impegnata per migliorare la qualità di vita e la salute emotiva, affettiva e sessuale delle persone con disabilità, e Elena e Margherita, le giovani ideatrici di Indi Mates, progetto di scambio alla pari, ‘coinquilinaggio sperimentale’, abitare collaborativo che, insieme ad altri attivisti hanno dato vita al programma di Disability Pride nella città dove i Portici abbracciano! Con loro hanno aderito numerose associazioni del territorio.

Programma

  • Sabato 1 ottobre | Salaborsa | dalle 14.30 alle 19.30 | Pomeriggio di talk e presentazione di un libro in chiusura di giornata
  • Domenica 2 ottobre | dalle 16.00 alle 19.00 | da Piazza delle Medaglie d’oro a Piazza Maggiore | Parata e ‘open mic’, un microfono aperto a chiunque avesse voglia di portare la prop­ria testimonianza o far conoscere la propria realtà.

Cosa puoi fare

Per garantire il successo di questa importante iniziativa si cercano volontarie e volontari che, durante la parata, vogliano svolgere il servizio di assistenza e supporto per i manifestanti con disabilità che ne avessero bisogno (no assistenza sanitaria).

I volontari dovranno:

  • Controllare il corteo e fare segnalazione in caso di emergenza
  • All’occorrenza accompagnare persone con mobilità ridotta/disabilità sensoriali lungo il percorso, o nelle vie secondarie o ai locali e servizi in zona (tutti segnati nelle mappe che saranno fornite), dando indicazioni o offrendo aiuto fisico qualora richiesto.

L’organizzazione offre

Coordinamento dei volontari, informazioni e istruzioni utili per i servizio durante l’evento.

Orario

Domenica 2 ottobre, dalle 16.00 alle 19.00

Dove

Da Piazza delle Medaglie d’oro a Piazza Maggiore

Volontari

Maggiori di 18 anni

Contatti

max.ulivieri@lovegiver.it

indimates@outlook.it

Sito

Facebook

Related Posts