Il Sindaco Lepore incontra ANT per il Premio del Volontariato

Il Sindaco Matteo Lepore incontra Fondazione ANT vincitrice del Premio del Volontariato 2020 istituito dalla Presidenza del Senato

Un incontro a Palazzo d’Accursio con il Sindaco Matteo Lepore per condividere con tutta la città metropolitana di Bologna il Premio Volontariato che Fondazione ANT ha ricevuto in Senato, durante il XIX appuntamento di “Senato&Cultura”, la rassegna realizzata dal Senato della Repubblica in collaborazione con la Rai per valorizzare le eccellenze italiane.

ANT è stata premiata nella categoria Salute per l’impegno profuso in particolare nel 2020, nei primi difficilissimi mesi di pandemia: “Per l’attività di assistenza socio-sanitaria che da oltre quarant’anni la vede al fianco dei pazienti oncologici con interventi specialistici o di screening e cure domiciliari 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno – si legge nelle motivazioni del premio – Un’attività che si è rivelata ancora più importante durante la pandemia, quando la Fondazione ha offerto un contributo determinante per garantire continuità alle terapie oncologiche”.

Sono molto orgogliosa di condividere oggi con il sindaco Mattero Lepore e con tutti voi il Premio del Volontariato 2020commenta il presidente ANT Raffaella Pannuti durante l’incontro in Sala Anziani – Il merito va di certo ai nostri operatori sanitari, ai volontari, ai sostenitori che sono sempre rimasti accanto a noi e ai nostri Assistiti. Ma non posso fare a meno di pensare che il merito vada riconosciuto all’intera Città Metropolitana di Bologna e ai suoi cittadini, quegli stessi che 43 anni fa hanno saputo riconoscere la bontà della visione di mio padre, il professor Franco Pannuti, e che ancora oggi contribuiscono a rendere l’assistenza ANT un’esperienza concreta nelle case di migliaia di persone malate di tumore, ogni giorno e in tante parti d’Italia. È un premio che dedico a mio padre, il Prof, un uomo di medicina ma anche un uomo delle istituzioni che proprio qui, in Comune, ha servito come assessore alle Politiche Sociali. Ma soprattutto un uomo che ha fatto della solidarietà la sua ragione di vita. Con la sua visione di una sanità a misura d’uomo ha precorso i tempi dando forma a un’idea all’avanguardia oggi attualissima e al centro del dibattito politico: fare della casa il primo luogo di cura”.

“Il Premio del Volontariato 2020 ricevuto da ANT è un riconoscimento a una realtà storica, ma credo sia importante sottolineare come in un momento difficile del nostro Paese questa realtà del volontariato e del Terzo Settore – perché ANT non è solo volontariato, è molto di più – abbia voluto affrontare le difficoltà del Covid svolgendo un ruolo pubblico e prioritario dimostrando quanto un’organizzazione del Terzo Settore possa essere davvero parte del nostro progetto di comunità e dei nostri servizi per essaha commentato il sindaco Lepore – Riuscire a farlo in un tempo così difficile in cui tutto il nostro sistema socio-sanitario ha affrontato una prova sotto stress molto forte, davvero è stato importante. Il mondo del Terzo Settore, che è davvero un mondo vasto e molto competente, è una cosa di cui dobbiamo andare fieri perché ci permette e ci ha permesso di non lasciare indietro nessuno. Quindi questo è non solo un Premio meritato ma anche un messaggio su come dobbiamo continuare a lavorare insieme. Per me era importante accogliere qui ANT per dirvi che questo Premio del Volontariato è un premio che riceve anche la città di Bologna perché voi siete orgogliosamente rappresentanti di questa città”.

Fonte della notizia e dell’immagine: Fondazione ANT

Related Posts