Il Teatro espressivo per la riabilitazione delle persone con grave cerebrolesione

In occasione del 3 dicembre "Giornata Internazionale delle persone con Disabilità" al Montecatone di Imola un pomeriggio dedicato a questo progetto curato dalla Cooperativa Per Luca, costola dell’Associazione di Volontariato Gli Amici di Luca

Il 3 dicembre, a partire dalle 16, il Montecatone Rehabilitation Institute di Imola celebra la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità con un pomeriggio dedicato al tema dell’attività espressiva per i Pazienti del reparto delle Gravi Cerebrolesioni.

Riabilitare una persona con una grave cerebrolesione significa restituire il massimo livello di autonomia possibile in funzione delle menomazioni residue a un paziente che ha subito un danno cerebrale esteso con conseguenti menomazioni senso-motorie, cognitive o comportamentali che danno luogo a disabilità significative. In questo campo il teatro espressivo si è rivelato  un ottimo strumento di lavoro, volto a  restituire al Paziente pezzi di vita quotidiana o frammenti di storia personale collegati alla propria esperienza precedente.

Anche se non ancora previsto dal Servizio Sanitario Nazionale, presso l’ospedale imolese questo progetto è attivo dal 2018 grazie all’impegno della Cooperativa Per Luca, costola dell’Associazione di Volontariato Gli Amici di Luca,  e al sostegno del Rotary Club cittadino.

Il progetto  – spiega Pamela Salucci, Direttore dell’U.O. Gravi Cerebrolesioniè un percorso riabilitativo praticato come soluzione terapeutica per il risveglio dal coma in cui il teatro è momento di interazione.  Si segue la strada del dialogo possibile nel ricercare un canale comunicativo fra il Paziente, il familiare e l’operatore. Questo significa, a livello minimo di risposta, la capacità tecnica di riconoscere una reazione a uno stimolo e l’intenzione di adattare la proposta alla sua reazione stabilendo un livello di comunicazione primordiale verso un miglioramento dell’attività cognitiva.

Mario Tubertini, DG del Montecatone Rehabilitation Institute, ringrazia la partnership che rende possibile iniziative di questo calibro, capaci di fornire un servizio innovativo ai Pazienti, rimetterli al centro del progetto riabilitativo non solo in palestra ma anche attraverso una riabilitazione creativa. È una dimostrazione di come – inisieme – mettiamo in campo ogni attività al fine di permettere a questi pazienti e i loro familiari di sentirsi persone più che malati.

 

Per informazioni:

info@montecatone.com

Related Posts

X