La Camera dei Deputati approva la legge per dare un medico di base alle persone senza dimora

“È una data storica (ndr. il 26 giugno). La Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità la legge per la quale ci battiamo insieme a tante altre associazioni da oltre 15 anni”. Ad affermarlo è Antonio Mumolo, Presidente dell’Associazione nazionale Avvocato di strada e ispiratore della legge.

La legge era già stata approvata in Emilia-Romagna 2 anni fa ed era conosciuta come “Legge Mumolo” perché scritta, presentata e fatta approvare all’unanimità dal Presidente di Avvocato di Strada nella sua qualità di Consigliere regionale.

Era poi stata approvata, con gli stessi contenuti, da altre quattro regioni italiane ovvero Puglia, Marche, Abruzzo e Liguria, sempre all’unanimità. Ora, grazie all’onorevole Marco Furfaro, è stata approvata anche alla Camera dei deputati all’unanimità. Se approvata anche al Senato consentirà finalmente a tutte le persone prive di residenza anagrafica di avere un medico di base e di potersi curare.

“Come hanno riconosciuto i Deputati, che hanno votato senza distinzione di provenienza politica per l’approvazione della legge, si tratta di una battaglia che non ha colore politico ma che restituirebbe solo dignità a persone che hanno l’unica colpa di essere diventate povere. Ora – conclude Antonio Mumolo – ci auguriamo che il Senato replichi in fretta quanto fatto dalla Camera dei Deputati e che la legge che da tanti anni sogniamo possa finalmente diventare realtà”.

Comunicato stampa di Avvocato di Strada

Related Posts