La rete Loyola cerca volontari per il progetto di doposcuola Tortuga

Tortuga non è solo uno spazio di aiuto compiti. Attraverso la relazione scolastica, i ragazzi mettono in tavola gioie, fatiche, fragilità, necessità di ogni tipo; tendono una mano che chi gli sta accanto può vedere e afferrare. Si cresce assieme – loro con noi, e noi con loro. Il significato di quello che facciamo sta tutto qui: nell’ afferrare quella mano. Nell’ accogliere, nell ’offrire un momento in cui stare bene, nel creare un luogo in cui sentirsi a casa prima di tutto con sé stessi; e il nostro desiderio è quello di mantenere questo spazio libero. Lo stile di questa attività mette al centro la persona e accoglie perciò la motivazione personale di ogni volontario con la speranza che questa modalità aiuti il volontario a integrare e vedere meglio i bisogni dell’altro.

 

Tortuga è un progetto di doposcuola che nasce dall’azione dei giovani volontari della Rete Loyola per offrire un’attività di sostegno scolastico pomeridiano agli studenti del Quartiere Santo Stefano e San Vitale.

Le due aule del doposcuola Tortuga si trovano nel Centro Poggeschi in via Guerrazzi 14/E, a Bologna; i locali sono pensati per accogliere un massimo di 15 studenti, sebbene questo numero vari in relazione ai volontari operativi nel progetto.

I giorni di attività del doposcuola sono il lunedì, il mercoledì e il venerdì, ogni giorno dalle ore 14.30 alle ore 16.30; il tempo è riservato ai compiti, ma nel caso in cui si porti a termine prima l’attività, si dedicherà il resto delle due ore allo svago e al gioco in gruppo.

Il volontario può scegliere di impegnarsi quanto desidera, dal minimo di un giorno alla settimana ad un massimo di tutti e tre i giorni. Ogni pomeriggio sarà coordinato da un responsabile che lo indirizzerà nel seguire gli studenti, e che deciderà come strutturare l’assistenza ai compiti (rapporto 1:1, 1:3, eccetera, in ogni caso in relazione al numero dei ragazzi presenti e dei volontari del giorno). Inoltre il volontario sarà impegnato due incontri al mese per partecipare a un percorso di formazione e di supervisione. L’incontro di formazione offre le nozioni base secondo la teoria psicologica dell’analisi transazionale sui metodi d’interazione e di relazione con l’altro. L’incontro di supervisione è il momento in cui i volontari del progetto ‘Tortuga’ si confrontano sull’andamento del lavoro di equipe o sui singoli casi dei ragazzi, per scambiarsi le osservazioni su ciascuno e scegliere così le migliori strategie d’approccio. In questa sede i volontari saranno aggiornati con le informazioni raccolte dagli incontri con gli insegnanti e con i servizi sociali che seguono le famiglie. Gli incontri si svolgono negli stessi locali del doposcuola e sono tenuti da un couselor affiliato al Centro.

Inoltre, in relazione alle disponibilità dei volontari e in periodi determinati dell’anno si potranno prevedere laboratori ludico-ricreativi, uscite sul territorio o momenti di gioco per promuovere l’integrazione e le relazioni tra i pari e con gli adulti.

 

Per informazioni:
tortuga.reteloyola@gmail.com |Valentina (coordinatrice) | 3492383341 | Rete Loyola

Related Posts

X