La rete per l’apprendimento permanente da obiettivo del piano strategico metropolitano a obiettivo concreto. Primi risultati

L’apprendimento permanente consiste in “qualsiasi attività intrapresa dalle persone in modo formale, non formale, informale, nelle varie fasi della vita, al fine di migliorare le conoscenze, le capacità e le competenze, in una prospettiva personale, civica, sociale e occupazionale
Legge 92 del 28.06.2012, articolo 4, comma 51

L’apprendimento degli adulti è un elemento essenziale del ciclo dell’apprendimento permanente che copre l’intera gamma di attività di apprendimento formale, non formale e informale, sia generale che professionale, intraprese da adulti dopo aver lasciato il ciclo dell’istruzione e della formazione iniziali
Risoluzione del Consiglio Europeo 2011/c 372/01 pubblicata sulla GUCE del 20 dicembre 2011

Mercoledì 20 novembre alle 9.30 presso la Sala del Consiglio di Palazzo Malvezzi, in via Zamboni 13 a Bologna, si terrà il seminario La rete metropolitana per l’apprendimento permanente da obiettivo del piano strategico metropolitano a obiettivo concreto. Primi risultati, che conclude il percorso di sperimentazione e attuazione della prima rete territoriale per l’apprendimento permanente. Il progetto, realizzato nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano 2.0 è in linea con le indicazioni dell’Unione Europea sul tema e con quanto previsto dall’art. 4 della Legge 92/2012 sopracitato.

Nel corso del seminario verranno presentati i risultati del percorso laboratoriale che la Città Metropolitana e il CPIA metropolitano – Centro per l’istruzione degli adulti hanno condotto assieme ai soggetti del territorio che a vario titolo si occupano del tema, per creare le basi della rete metropolitana per l’apprendimento permanente. Le azioni realizzate e le piste di lavoro future saranno inserite in un quadro di riferimento nazionale e regionale grazie alla presenza di esperti nazionali, dell’Ufficio Scolastico Regionale e della Regione Emilia Romagna che, per legge, è l’ente competente nella costruzione della Rete regionale dell’apprendimento permanente.

Parteciperà anche VOLABO presentando il suo “Percorso di riconoscimento e attestazione delle competenze acquisiste dai cittadini in esperienze di volontariato”, che partirà nel 2020 in collaborazione con il CPIA, integrando e qualificando ulteriormente il già consolidato CVol – Libretto delle competenze del Volontariato.

Scarica il programma in pdf

Per informazioni:

Consulta il programma su Univol>>
La partecipazione al seminario è gratuita, ma è gradita l’iscrizione a scuola@cittametropolitana.bo.it
Silvia Stagni | silviaangiolamaria.stagni@cittametropolitana.bo.it

Related Posts