Le giovani generazioni vincono il bando del Bilancio Partecipativo 2021 a Castel Maggiore

Domenica 20 dicembre a Castel Maggiore si sono concluse le votazioni cittadine per scegliere il progetto da finanziare attraverso i fondi stanziati dal Comune per il Bilancio Partecipativo 2021. Con 483 voti vince Domenica in Piazza, l’idea della Consulta dei Giovani che propone un cartellone di eventi culturali per valorizzare Piazza Amendola, con l’obiettivo di intercettare non solo gli interessi dei ragazzi, ma di tutta la comunità, favorendo un’ampia partecipazione.

Il progetto è frutto di un anno di intenso lavoro della Consulta, guidata dalla neoeletta Presidente Gaia Vallese, la più giovane consigliera del Comune che, con passione e competenza ha saputo costruire un gruppo affiatato, dinamico e capace di valorizzare le qualità di ciascuno dei componenti.

Domenica in Piazza

Estratto della presentazione del progetto

Piazza Amendola è una delle piazze più grandi della città ma quella che vede meno protagonisti,
è “silenziosa”. Ma la piazza è un luogo simbolo, specialmente dopo l’isolamento che stiamo vivendo. È una risorsa quindi, da valorizzare. Sappiamo ciò perché parliamo con i ragazzi, perché ci siamo confrontati con le altre consulte e perché viviamo il territorio.
Il progetto propone la riqualificazione di uno spazio comune attraverso un calendario culturale ad alto coinvolgimento. Vogliamo raggiungere non solo il target della consulta giovani, ma proporci a tutta la cittadinanza, con un’idea trasversale, che possa incrociare più interessi, creando socialità e partecipazione.
Gli eventi si svolgeranno una domenica al mese nel periodo primaverile – estivo. Le attività inizieranno il pomeriggio e proseguiranno fino alla sera. Dalla proiezione di film, alla serata giochi, ai dibatti agli spettacoli, tutto accompagnato da cibo e musica. Un cartellone di appuntamenti per tutta la cittadinanza, per far rinascere la nostra piazza, insieme.

In questo anno VOLABO ha avuto il piacere e l’onore di accompagnare la Consulta lungo questo percorso, in cui i giovani hanno saputo trasformare le difficoltà legate alla pandemia e il tempo del lock-down in opportunità.

Nei primi mesi del 2020 il gruppo si è sviluppato e, con le nuove tecnologie, ha costruito una piattaforma di ascolto, dialogo e proposta culturale auto-organizzata e auto-prodotta per tutta la comunità giovanile di Castel Maggiore. Da questa fucina di idee è nata la voglia di concorrere al bando del Bilancio Partecipativo 2021 con un progetto pensato dai giovani, ma per tutta la cittadinanza.

La risposta è stata particolarmente positiva e Castel Maggiore sta dando ampia fiducia alle giovani generazioni che hanno dato prova di essere particolarmente resilienti e proattivi, anche in uno scenario particolarmente complesso.

Il risultato ottenuto dalla Consulta Giovani è per noi una grande soddisfazione e un segnale importante perché non solo siamo stati ascoltati ma ci viene data anche la possibilità di dimostrare il valore delle nostre idee. La cittadinanza ci sta dando fiducia e ci incoraggia a impegnarci ancora di più per la nostra comunità.
Un lavoro, quello che ci aspetta, impegnativo, ma l’obiettivo del progetto è di organizzare un calendario di eventi che possa il più possibile unire consulte, associazioni, commercianti e personalità del nostro territorio. Rivalutando così la Piazza, insieme.
Parallelamente continuano le attività di consulta attraverso iniziative online per i ragazzi e incontri di dialogo con l’amministrazione.
Gaia Vallese, Presidente della Consulta dei Giovani di Castel Maggiore.

Related Posts