La nuova Legge contro lo spreco alimentare e farmaceutico, un incontro a Parma

Un incontro sulle opportunità concrete per il territorio e per le aziende.

Lunedì 20 febbraio dalle ore 15.30 presso WorkOut Pasubio di Parma (via Palermo 6) è in programma un convegno nel quale si discuterà di spreco alimentare a partire dall’approvazione della Legge contro lo spreco alimentare e farmaceutico dello scorso 2 agosto. Uno dei paradossi più inaccettabili del nostro tempo non solo dal punto di vista ambientale ma anche etico è rappresentato, infatti, dal fatto che nonostante la povertà sia in aumento, lo spreco alimentare continua a rappresentare una quota importante dei nostri rifiuti. In Italia lo spreco si misura in 12,5 miliardi di controvalore di generi alimentari che ogni anno sono smaltiti come rifiuti. Il 54% si realizza in fase di consumo, il 21% nella ristorazione, il 15% nella distribuzione commerciale, l’8% in agricoltura e il 2% nei processi di trasformazione (Fonte: Coldiretti). Il convegno di Parma è un’occasione di discussione e informazione sul tema. Si parlerà anche delle opportunità concrete per il territorio e per le aziende offerte dalla nuova legge e delle iniziative antispreco attive sul territorio dell’Emilia-Romagna.
Interverranno:
Una normativa che rende fattiva la solidarietà e il dono, On. Maria Chiara Gadda – primo firmatario della Legge contro lo spreco alimentare e farmaceutico
Normative regionali in applicazione, Dott. Vito Belladonna – Direttore ATERSIR
Il cibo, un bene comune e globale, Dott. Elena Cadel – Ricercatrice Barilla Center for Food & Nutrition
La deprivazione alimentare secondo Istat e l’incidenza della povertà a Parma, Dott. Pier Giacomo Ghirardini – Ricercatore Caritas Diocesana Parmense
L’ingresso al convegno è libero.
Necessaria iscrizione entro venerdì 17 febbraio inviando nome e cognome a c.bergonzani@forumsolidarieta.it.

Related Posts

X