Medicina, una nuova sede per le Associazioni di volontariato del territorio

Nel piano di riorganizzazione dedicato al volontariato promosso dal Comune di Medicina, sabato 26 febbraio è stata inaugurata la sede che ospita ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, AVIS, GEV Guardie Ecologiche Volontarie e Istituto Ramazzini.

Dopo un intervento conservativo e di riqualificazione del primo piano dell’ala nord dell’ex Lazzaretto, in via della Resistenza 166, sono stati assegnati mediante un bando comunale gli spazi dedicati allo svolgimento di attività culturali, sociali e di volontariato.

Il Sindaco Matteo Montanari, attraverso il taglio del nastro, ha inaugurato la nuova sede in presenza dei delegati delle Associazioni, dell’Assessore al Volontariato e Politiche Giovanili Lorenzo Monti e degli incaricati dell’ufficio cultura.

“Questi nuovi spazi faciliteranno la ripresa delle attività delle associazioni. – dichiara il Sindaco Matteo Montanari –  È un modo concreto per ringraziare chi in questi due anni difficili è sempre stato disponibile a dare una mano

I locali vengono concessi gratuitamente per lo svolgimento di attività e progetti a favore di tutta la collettività. Le due stanze, ufficio e sala riunioni, sono state arredate e collegate con WIFI per accogliere i volontari.

“Siamo particolarmente contenti di poter inaugurare questi nuovi spazi e concederli in uso ad associazioni di volontariato del territorio. Si tratta di realtà che operano quotidianamente su più fronti per il bene della nostra comunità, a loro dobbiamo sostegno e ascolto.- dichiara l’Assessore al Volontariato e Politiche giovanili Lorenzo Monti – Presto si aggiungerà anche un’aula studio dedicata a studenti universitari, riusciremo così a dare risposta ad un bisogno particolarmente sentito tra i più giovani.”

Da tempo l’edificio dell’ex Lazzaretto ospita al piano terra gli uffici della Polizia Municipale, Protezione Civile e Associazione Nazionale Carabinieri, importanti realtà del territorio che operano nel ambito della sicurezza.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Medicina | ufficiostampa@comune.medicina.bo.it

Related Posts