MENS-A 2018, l’evento internazionale sul pensiero ospitale e la cultura dell’ospitalità a Bologna

Dal 25 al 27 maggio a Bologna si terrà MENS-A 2018, l’evento internazionale sul pensiero ospitale e la cultura dell’ospitalità ideato dall’Associazione di promozione sociale APUN in collaborazione con i Dipartimenti di Storia, Culture Civiltà, Scienze della Qualità della Vita, Centro di Storia dell’Alimentazione, Master sull’Ospitalità dell’Università di Bologna. In questi tre giorni il programma propone incontri conferenze e laboratori dove settanta studiosi internazionali di scienze umane, filosofia e storia si confronteranno sul tema “Futura Umanità”, portando in evidenza la necessità di ritrovare un pensiero etico e umanistico, che conduca a scelte etiche riferite al mondo, quali: rispetto, equità, solidarietà, superamento dell’unilateralità per modalità dialogiche.

Mettendo in connessione diverse realtà a livello europeo come le Università di Berlino Budapest e Parigi, MENS-A cerca di creare una rete di soggetti capace di valorizzare innovazioni di processi, pluralismo culturale e “patrimonio vivente” nell’ambito di una cultura metropolitana e un turismo intelligente.

L’intento di MENS-A è quello di riflettere sul pensiero inclusivo, la tolleranza, la capacità conviviale e relazionale che consentano uno stile di vita in-comune, basato sull’accoglienza del “migliore argomento”, come direbbe Habermas. Visti i populismi, gli irrazionalismi e la violenza, i temi di MENS-A sono molto importanti, nell’oggi.
[APUN]

Mens-A 2018 si aprirà venerdì 25 maggio alle 21 presso la Cappella Farnese di palazzo D’Accursio, in Piazza Maggiore, 6. Dopo i saluti istituzionali il giornalista di repubblica Giovanni Egidio introdurrà l’intervento del noto scrittore di romanzi storici Valerio Massimo Manfredi, che parlerà della “dignità dello straniero e dell’ospite tra passato e futuro” leggendo dei passi del suo racconto Limes (confini). Chiuderà la serata il professore di Etruscologia e Archeologia Italica dell’Università di Bologna Giuseppe Sassatelli, portando delle “riflessioni dal mondo preromano su confini ospitalità e vicinanze.

Tra gli altri eventi in programma segnaliamo la Lezione magistrale su H. Arendt L’umanità in tempi bui tenuta dalla fondatrice dell’Associazione Orlando Raffaella Lamberti, il 26 maggio alle 17 presso il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Chiuderà questa edizione di MENS-A la Lezione magistrale aperta alla città di Bologna tenuta dall’Arcivescovo Matteo Maria Zuppi, Mons. Vincenzo Paglia e Roberto Celada Ballanti, domenica 27 maggio alle 21 presso la Chiesa di San Benedetto in Via Indipendenza, 64. La lezione tratterà ciò che alcuni pensatori importanti della contemporaneità, quali Jürgen Habermas, Jeremy Rifkin, Aldo Schiavone, hanno tematizzato, parlando dell’importanza di una “nuova sintesi umanistica”, o di “nuovo umanesimo”. L’attenzione, cioè, ad una esistenza dialogale, in cui si colloca anche il rapporto tra fede e ragione.

L’iniziativa – a ingresso gratuito – è realizzata grazie alla collaborazione di MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo del Patrimonio lndustriale, FICO Eataly World Bologna e Chiesa di Bologna – chiesa San Benedetto, Comune di Bologna.
Il 27 giugno e 29 settembre MENS-A proporrà altri due appuntamenti: il primo a Vignola, presso il Parco della Biblioteca “F.Selmi” e Piazza dei Contrari, il secondo a Ravenna, presso la Biblioteca Classense.

Per informazioni:
www.mens-a.it

Related Posts

X