Navile Solidale: on line la campagna di raccolta fondi promossa dalla Casa di Quartiere Katia Bertasi

Fino al 14 luglio è possibile partecipare alla raccolta fondi pubblicata sulla piattaforma Ideaginger Navile Solidale. La campagna, promossa dalla Casa di Quartiere Katia Bertasi e le associazioni partner – Associazione Senza il Banco, ANCeSCAO, Auser Bologna, Comitato Vivere Mercato Navile, Next Generation Italy, Cucine Popolari, ha l’obiettivo di dare un aiuto concreto alle famiglie colpite dagli effetti della pandemia. Il ricavato sarà infatti convertito in due tipologie di buoni spesa (da 50€ e  100€) a favore di 20 nuclei con minori e 5 nuclei di adulti con la convinzione che, per alcune famiglie, un buono spesa è quel dono che le incoraggia a ripartire.

L’idea del progetto Navile Solidale nasce con una raccolta di beni di prima necessità realizzata lo scorso anno in pieno lockdown che ha mobilitato molti cittadini. L’esperienza tuttavia aveva mostrato dei punti di debolezza: per le associazioni aveva comportato problemi di raccolta, stoccaggio e distribuzione dei beni, e non rispondeva pienamente alle esigenze delle famiglie aiutate. Il nuovo progetto intende superare le criticità del passato e creare insieme una rete solidale che non si occupi solo di disagio, ma sperimenti azioni concrete di quotidianità solidale, intesa come educazione alla circolarità dell’aiuto, dello scambio e del sostegno. Per questa ragione è stata messa in campo un’azione diversa e potenzialmente più efficace dal punto di vista organizzativo.

Le famiglie beneficiarie si trovano in una momentanea situazione di difficoltà, poiché le chiusure imposte dai parziali lockdown hanno fatto saltare posti di lavoro legati al settore della ristorazione e dei servizi terziari. Con questa raccolta le famiglie potranno scegliere direttamente gli alimenti e i prodotti più idonei al proprio nucleo familiare, mentre il donatore sa con certezza quante persone sono state aiutate avviando così un circolo virtuoso di educazione all’aiuto reciproco.

Per ampliare la catena di solidarietà è possibile donare beni e generi alimentari secchi presso i punti di raccolta indicati nel volantino e tutti i martedì pomeriggio fino al 13 luglio, dalle 15 alle 18 è possibile presso la Casa di Quartiere Katia Bertasi. 

La partnership che gestisce la Casa di Quartiere Katia Bertasi si presenta al territorio forte della sua esperienza di contatti, relazioni e reti tessute in anni di attività solidaristiche verso problematiche differenti: Associazione Senza il Banco attenta all’educazione di bambini e adolescenti, ANCeSCAO promotrice di socializzazione e animazione per gli anziani, Auser Bologna impegnata nel protagonismo socio-assistenziale e culturale degli anziani, Comitato Vivi Verde Mercato Navile attento alla qualità della vita dei cittadini, Next Generation Italy attiva nel favorire l’integrazione tra i giovani, Civibo sempre in prima linea per fornire e condividere un pasto.

Per informazioni:

https://www.ideaginger.it/progetti/navile-solidale.html

Fonte immagine: Ideaginger, pagina della campagna.

Related Posts