“Noi e Mila”: il 9 aprile Bologna accoglie Mila Brollo

Sabato 9 aprile Bologna accoglie con l’evento Noi e Mila la tappa bolognese del viaggio di Mila Brollo, una signora friulana di 58 anni che ha deciso di percorrere l’Italia da Gemona, sua città, fino a Lampedusa, in sella a una bicicletta con pedalata assistita, per promuovere i valori legati alla salute, il turismo lento e sostenibile, il rispetto dell’ambiente, l’accoglienza e la solidarietà.
Mila è un’operatrice della salute mentale e una persona particolarmente impegnata nel sociale. Con il suo progetto Mila vagante intende sensibilizzare le persone, promuovere una cultura di accoglienza, benessere, solidarietà, e far conoscere le proprie reti:
– il movimento della Salute Mentale Parole Ritrovate, che è presente sull’intero territorio nazionale e mira a creare attraverso il protagonismo dell’utenza e delle famiglie;
– l’Associazione FareAssieme FVG, che la sostiene in questa avventura
– l’Associazione VIP ViviamoInPositivo Italia Onlus con cui fa volontariato come clown di corsia
– i comuni che hanno subito un terremoto, che verranno salutati da Mila come rappresentante di Gemona del Friuli, terremotato 40 anni fa.

Il viaggio è anche un’opportunità di ricerca. Mila infatti è affetta da diabete e durante l’esperienza sarà seguita dall’Università di Pisa, che farà una ricerca per valutare l’impatto e i benefici di uno sforzo fisico moderato, lento e costante sulla sua malattia.
La decisione di termninare il percorso a Lampedusa vuole essere un segno di vicinanza e amicizia nei confronti  della popolazione dell’isola e delle persone che ogni giorno questo luogo accoglie. Per l’occasione sarà organizzata una raccolta fondi con l’obiettivo di implementare di una biblioteca di silent books, destinata a chi arriva nell’isola senza conoscere altra lingua che quella del proprio paese.

L’avventura di Mila è seguita da “Caterpillar” di Radio Rai 2, Jacopo Fo che ospiterà i post di Mila sul suo blog e le darà visibilità sulla web TV di Alcatraz. Il progetto è patrocinato da Regione Friuli Venezia Giulia, Città di Gemona, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta e UISP – Unione Italiana Sport per Tutti regione Emilia-Romagna.

Bologna, da sempre città amante delle due ruote, accogliente e attenta a questi temi, desidera incontrare Mila Brollo e per questo sabato 9 aprile organizza un evento a cui invita tutta la cittadinanza a partecipare.
Si parte alle 9.00 presso il cortile interno dell’ex Presidio F. Roncati, in Via Sant’Isaia, 90 con una biciclettata simbolica fino a Piazza del Nettuno. Dopo i saluti a Mila e ai presenti da parte dell’Assessore alla Mobilità e Trasporti Andrea Colombo, del Direttore Sanitario dell’Azienda USL di Bologna Angelo Fioritti e della Direttrice del Dipartimento Salute Mentale‐DP di Bologna Ivonne Donegani, il Gruppo Exit – Associazione E PAS E TEMP intratterrà il pubblico con uno spettacolo di improvvisazione teatrale. Seguirà una sessione di Yoga della Risata condotto da Mila con Claudia Poppi dell’Associazione Nazionale Yoga della Risata, con la partecipazione di Paolo Bucconi e Gian Marco Basta.
Nella piazza sarà allestito un tavolo informativo e sarà presente una postazione di Psicoradio.
Il pranzo sarà alle Cucine Popolari, in via del Battiferro, solo su prenotazione chiamando il 335 7456877.
La giornata è realizzata grazie alla collaborazione tra
Comune di Bologna – Assessorato Mobilità e Trasporti; Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, Azienda USL di Bologna; Rete delle polisportive per l’inclusione sociale: Galapagos, Special Boys, Non andremo mai in tv, Diavoli Rossi, Stelle di Roccia; VolaBo Cucine Popolari; Associazione Nazionale Yoga della Risata; Associazione Movimento Olistico; Gruppo teatrale EXIT; Associazione E PAS E TEMP; Associazione PANTA REI; Associazioni familiari ed utenti aderenti al CUFO; Consulta della Bicicletta; Gruppo donne islamiche; Refugees Welcome Italia; Circolo Ravone; Collettivo Artisti Irregolari Bolognesi; AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport; Psicoradio – Arte e Salute Onlus

Related Posts