Otto video per il diritto di decidere

Sono online e disponibili a tutte le persone con disabilità, le famiglie, gli operatori dei servizi, gli operatori dei sistemi di giustizia e del sociale, otto video-tutorial realizzati dall’ANFFAS nell’àmbito di Capacity: la legge è eguale per tutti, progetto che punta a sperimentare modelli innovativi di sostegno al processo decisionale per le persone con disabilità, in particolare per quelle con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, in attuazione dell’articolo 12 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (“Uguale riconoscimento dinanzi alla Legge”).

Sono online (a questo link) in un settore dedicato del sito di ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), i video-tutorial del progetto Capacity: la legge è eguale per tutti – Modelli e strumenti innovativi di sostegni per la presa di decisioni e per la piena inclusione sociale delle persone con disabilità intellettive, cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e presentato nel dicembre dello scorso anno, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.
Si tratta di un’iniziativa che punta sostanzialmente a sperimentare modelli innovativi di sostegno al processo decisionale per le persone con disabilità, in particolare per quelle con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, in attuazione dell’articolo 12 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (Uguale riconoscimento dinanzi alla Legge).

Nell’ambito del progetto, l’ANFFAS aveva lanciato il 10 luglio scorso una consultazione pubblica, a tutt’oggi ancora attiva e aperta anche alle persone con disabilità intellettive, grazie a una versione accessibile, con l’obiettivo di contribuire alla realizzazione dell’analisi del sistema giuridico normativo italiano, in relazione alla concreta attuazione del citato articolo 12 della Convenzione, ma anche a confronto con i sistemi introdotti a livello europeo e internazionale.
In parallelo l’associazione continua a lavorare per diffondere il più possibile l’importanza dell’esigibilità del diritto alla presa di decisioni per le persone con disabilità intellettive e questa volta lo ha fatto tramite i video-tutorial di cui si è detto all’inizio, che sono esattamente otto e spiegano in modo semplice alcuni elementi fondamentali legati a quell’articolo 12, rivolgendosi a persone con disabilità, famiglie, operatori dei servizi, operatori dei sistemi di giustizia e del sociale.

Insieme a un video introduttivo dedicato in generale a Capacity, gli altri contributi riguardano:

  • l’articolo 12 della Convenzione ONU, il concetto di capacità d’agire e il diritto di decidere;
  • dalla sostituzione al sostegno: in merito all’importanza di non sostituirsi alla persona con disabilità, ma di fornire sostegni e supporti adeguati;
  • il sostegno alla presa di decisioni: il ruolo delle famiglie, che spiega in quale modo le famiglie delle persone con disabilità possono supportare in maniera adeguata i loro familiari nella presa di decisioni, superando anche i principali ostacoli, paure e preoccupazioni;
  • il sostegno alla presa di decisioni: il ruolo delle organizzazioni di famiglie, che spiega il ruolo delle organizzazioni di famiglie nella promozione e nella tutela del diritto alla libertà di scelta e di autodeterminazione;
  • le pratiche di sostegno alla presa di decisioni: i circoli di sostegno, che spiega cosa sono i “circoli di sostegno” (cioè gruppi di persone che si incontrano regolarmente con l’obiettivo di aiutare una persona a raggiungere i suoi obiettivi), come possono crearsi, quale ruolo hanno e quali azioni possono portare avanti per supportare le persone con disabilità intellettive;
  • le pratiche di sostegno alla presa di decisioni: il progetto individualizzato, che spiega l’importanza fondamentale del progetto di vita centrato sulla persona, fornendo alcune raccomandazioni su come redigerlo;
  • le pratiche di sostegno alla presa di decisioni: il peer support, che spiega che cos’è il peer support (gruppi di supporto tra pari), quale ruolo ha e quali azioni si possono portare avanti per sostenere le persone con disabilità intellettive, anche attraverso i gruppi di autorappresentanza.

Da segnalare, inoltre, che presto saranno disponibili delle guide rivolte a persone con disabilità, famiglie ed operatori e professionisti del settore, contenenti informazioni utili, ma anche esercitazioni e risorse, strumenti attualmente in fase di sperimentazione presso le venti strutture dell’ANFFAS che stanno lavorando al progetto sul territorio nazionale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenticomunicazione@anffas.net

Fonte: http://www.superando.it/2018/09/19/otto-video-per-il-diritto-di-decidere/

Related Posts

X