“Perché ho scelto di fare volontariato?”, qualcosa di più di un corso

Università del Volontariato di Bologna in collaborazione con Anteas Emilia Romagna propone Dare senso all’esperienza, un corso di formazione rivolto a volontari, collaboratori e dipendenti di Organizzazioni di Volontariato e Associazioni di Terzo Settore. Il corso inizierà lunedì 16 maggio presso la sede di Anteas in Via Milazzo 16 a Bologna ed è strutturato in 4 incontri da tre ore ciascuno.

VOLABO ha chiesto ad Andrea Arnone, coordinatore regionale di ANTEAS e facilitatore del corso, di presentare il corso alle associazioni e ai volontari “Più che un corso di formazione nel senso classico del termine, si tratta di un’occasione di dialogo tra chi fa volontariato. Un’occasione di confronto su cosa significa a livello personale fare volontariato, sui i valori e i significati che questa esperienza veicola ed esprime. L’idea di fondo è che fare volontariato, oltre ad essere utile per la comunità e per le altre persone, dà espressione a una scelta personale. Questo corso vuole essere un’opportunità per portare alla consapevolezza e dare espressione a queste scelte di volontariato e al significato che queste stesse scelte restituiscono all’identità e alla vita della persona che le intraprende. Ciò che ci permetterà di lavorare in questo senso sarà la condivisione dei racconti della nostra personale esperienza di volontariato e l’ascolto di esperienze di volontariato altre e diverse. I racconti condivisi ci condurranno a una nuova consapevolezza nel nostro agire e nel nostro fare volontariato” . Dare insieme una risposta, quindi, alla domanda “perché fare volontariato?” per costruire una rete di relazioni tra i volontari che possa rimanere salda e rinnovare le esperienze di solidarietà.

Per appronfondire

Programma

Notizia

Per iscriversi al corso
Scheda di iscrizione

Per informazioni sul corso
VOLABO | Paola Atzei
formazione@volabo.it
VOLABO | Chiara Zanieri
formazione.corsi@volabo.it

Segui Università del Volontariato di Bologna sulla pagina Facebook di VOLABO e su twitter @Volabo_csv utilizzando l’hashtag #UniVol

Related Posts

X