“Le sette virtù della coprogettazione”, l’ultimo numero di VDossier

La partnership tra pubblico e Terzo settore per costruire un welfare differente

La rivista trimestrale a cura dei Centri di servizio per il volontariato di Bologna, Brescia, Cremona, L’Aquila, Lazio, Marche, Messina, Milano, Palermo, Rovigo, Torino e CSVnet Lombardia, approfondisce nell’ultima pubblicazione il tema del rapporto tra settore pubblico e settore privato sociale, una relazione che è parte fondante della nostra società nel creare servizi per i cittadini e nell’ascoltarne i bisogni, con l’obiettivo di dare risposta a problematiche e creare nuove opportunità per il singolo e per la collettività.
Il periodico sottolinea come sia fondamentale, per alcuni enti del Terzo settore, recuperare un ruolo centrale nel rapporto con il pubblico, per non essere meri erogatori di servizi, ma parte attiva nella dinamica di progettazione sociale.
Vdossier indaga in quali luoghi e su quali temi si sia attivata una produttiva partnership tra singoli o gruppi ed enti pubblici.
In questo numero sono inoltre sviluppate singolarmente sette tematiche, definite “le sette virtù della (co)progettazione”: le relazioni, la flessibilità, le abilità e capacità, le reti generative, la valutazione, il tempo e la prospettiva.
Alla ricerca empirica si aggiunge anche la descrizione di alcune esperienze pratiche che aiutano a codificare dubbi e domande su ciò che ancora rimane aperto e inespresso su questi temi.
Vdossier offre un quadro completo ed esaustivo delle dinamiche di progettazione per un welfare al passo coi tempi e funzionale alle esigenze dei cittadini.

Leggi “Le sette virtù della coprogettazione”

Related Posts

X