Riaprono gli Spazi Natale di EMERGENCY in centro a Bologna

Dal 24 novembre al 23 Dicembre in Via Pietralata 16/B riaprono gli  Spazi Natale di EMERGENCY, dove tutti i giorni dalle 10 alle 19.30, grazie all’impegno dei volontari, sarà possibile acquistare agende, calendari, accessori, capi d’abbigliamento, libri,  giocattoli, gadget e articoli di cancelleria: regali solidali che daranno la   possibilità di garantire cure alle vittime della guerra.

 

Nella Bottega di Bologna  quest’anno ci sono proposte originali come i gioielli ricavati dall’alluminio delle mine antiuomo, o idee più tradizionali, come la pallina di EMERGENCY da  appendere all’albero o il domino in legno decorato con motivi natalizi. Ci sarà inoltre la possibilità di comporre  ceste natalizie personalizzate con prodotti enogastronomici, come vino e specialità dolciarie regionali, che l’organizzazione riceve in dono da più di 600 aziende italiane.   

Il ricavato sarà destinato agli ospedali di EMERGENCY in Afghanistan e Iraq, dove,  nonostante i rischi quotidiani, l’organizzazione continua a offrire prestazioni mediche  gratuite e di elevata qualità. La prima metà del 2018 ha visto il più alto numero di vittime civili  in  Afghanistan  degli ultimi dieci anni,  5.122, mentre in Iraq i conflitti nel nord del Paese e nei territori limitrofi hanno portato recentemente a un riacuirsi della tensione.  Presente in Afghanistan dal 1999, EMERGENCY ha curato quasi 6 milioni di persone negli ospedali di Kabul e Lashkar Gah, nel centro di maternità di Anabah e nei posti di primo soccorso. In Iraq, invece, EMERGENCY ha curato oltre 950.000 persone, nei campi profughi del Kurdistan iracheno e nel Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di  Sulaimaniya.

 

Il pensiero che conta 

“È  il  pensiero  che  conta” vale due volte per i regali di EMERGENCY perché spesso dietro  a molti oggetti si nascondono storie emozionanti. Due delle novità di quest’anno vengono proprio da Iraq e Afghanistan: articoli di pelletteria realizzati da ex-pazienti del Centro di Sulaimaniya che hanno seguito un corso di formazione in ospedale, e orsetti di tessuto fatti a mano da una cooperativa tessile tutta al femminile di Bamiyan. A questi si aggiungono i portachiavi in ceramica, lavorata da un artigiano di Castelli, in provincia di Teramo, dopo il sisma, e gli immancabili prodotti della filiera solidale, molti dei quali provenienti dalle carceri.  

 

Un altro regalo che sarà possibile acquistare negli Spazi Natale è la tessera di EMERGENCY: basta una donazione minima, di importo variabile in base all’età, per sostenere i progetti di EMERGENCY in Afghanistan, Iraq, Italia, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan e Uganda.

 

L’Afghanistan a 360°

Inoltre, come in passato, il pubblico potrà vivere un’esperienza virtuale indossando visori a 360° per visitare i progetti di EMERGENCY in Afghanistan. Un operatore di EMERGENCY guiderà i visitatori, attraverso reparti e corridoi, alla scoperta del Centro chirurgico di Kabul e delle storie dei pazienti. 

Per informazioni:
333 1333849 | emergencybo.org

 

Related Posts

X