Ristori Covid-19, ecco gli esiti del Fondo straordinario per il Terzo settore

Pubblicata sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali la ripartizione per Regioni e Province autonome e i relativi 808 enti beneficiari dei sostegni

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha pubblicato gli esiti dell’accesso ai 20 milioni di euro di ristori Covid-19 previsti dal “Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore”. La ripartizione è contenuta nel decreto direttoriale 485 del 30 dicembre 2022.

Precisamente si tratta di 19.956.641 euro in favore delle Regioni e Province autonome, ai fini della successiva liquidazione agli enti destinatari (decreto ammesso alla registrazione della Corte dei Conti l’08 febbraio 2023 al n. 327).

Quest’ultime dovranno provvedere alla liquidazione dei contributi economici per 808 tra enti non commercialienti religiosi civilmente riconosciutiOnlus, iscritte nella relativa anagrafe, titolari di partita Iva, fiscalmente residenti nel territorio dello Stato e che svolgono attività di prestazione di servizi sociosanitari e assistenziali, in regime diurno, semi-residenziale e residenziale, in favore di anziani non autosufficienti o disabili.

La Regione che ha ricevuto il maggior numero di fondi è la Lombardia con 3.322.463 di euro, seguita dal Lazio con 1.836.109 di euro e il Veneto con 1.653.853 euro.

 

Approfondimenti

  • Leggi gli altri aggiornamenti del portale di VOLABO relativi al tema Finanziamenti >>
  • Leggi gli aggiornamenti sulla riforma del Terzo settore e le altre normative di interesse per gli enti di Terzo settore nella sezione del portale di VOLABO denominata News dalla consulenza >>

 

 

Fonte csvnet.it | Notizia censita da VOLABO il 13/02/2023.
Notizia del 10/02/2023 di Lara Esposito – Cantiere terzo settore.
Foto e licenza d’uso acquisita attraverso depositphotos.com.
Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonti ufficiali del portale della realtà che le ha pubblicate. Vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VOLABO non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di contenuti non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare l’area News dalla consulenza del portale di VOLABO come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire i contenuti e la documentazione ufficiale.

 

Related Posts