Il saluto di A.S.Vo. ODV a Don Giovanni Nicolini

Le esequie saranno presiedute dall'arcivescovo Matteo Zuppi nella Cattedrale di S. Pietro in via Indipendenza a Bologna mercoledì 28 febbraio alle 15.30. La sepoltura sarà nel cimitero di Sammartini giovedì mattina.

È deceduto Don Giovanni Nicolini. Stretto collaboratore di don Giuseppe Dossetti, è stato una figura emblematica della Chiesa bolognese e italiana e un forte sostenitore del rinnovamento conciliare.

Ho avuto la fortuna di frequentarlo e conoscerne le grandi qualità di vita cristiana e impegno civile. Ricordo in particolare la difesa dei valori della Costituzione e quella visione del futuro sempre positiva in un’ottica solidale. Affascinanti erano le sue riflessioni, veri trattati biblici resi accessibili, attualizzati e coinvolgenti.  Un vero testimone della fede che lascerà un segno profondo nella vita religiosa e sociale del nostro territorio. Mauro Bosi, presidente A.S.Vo. ODV

È stato un sacerdote che ha messo al centro della sua attività l’attenzione verso gli emarginati, i carcerati, i fragili e i malati, un uomo di accoglienza, di fraternità e di grande visione, un riferimento di fede ma anche di impegno sociale e civile instancabile sui temi dell’inclusione e della pace.

Sarà sempre ricordato come “il prete dei poveri“, un testimone esemplare del Vangelo che ha saputo dare esempio di come la fede si possa e debba tradurre in azioni concrete a favore delle persone più vulnerabili, cercando con ogni mezzo di testimoniare quella ‘Chiesa in uscita’ tanto auspicata da Papa Francesco.

Nato a Mantova nel 1940 in una famiglia agiata, dopo la laurea in Filosofia, studiò Teologia all’Università Gregoriana. A Bologna fu ordinato diacono nel 1967 e sacerdote nel 1972, divenendo parroco delle piccole comunità di Sammartini, Ronchi e Caselle di Crevalcore (Bo), fondando le «Famiglie della Visitazione», una comunità di consacrati e di famiglie, ispirate a don Giuseppe Dossetti.

Assistente diocesano dell’Azione Cattolica, poi direttore della Caritas diocesana di Bologna, divenne parroco di Sant’Antonio da Padova alla Dozza, dove attivò progetti  per i carcerati e per gli ex-carcerati dando vita a cooperative artigianali. E’ stato Assistente nazionale delle ACLI e responsabile dell’assistenza religiosa del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna.

Le esequie saranno presiedute dall’arcivescovo Matteo Zuppi nella Cattedrale di S. Pietro, in via Indipendenza a Bologna, mercoledì 28 febbraio alle 15.30. La sepoltura avverrà nel cimitero di Sammartini giovedì mattina 29 febbraio.

Articolo costruito sulla base della rassegna stampa del 26 febbraio 2024 e delle informazioni del sito della comunità delle Famiglie della Visitazione
Immagine gentilmente concessa dalla comunità delle Famiglie della Visitazione

Related Posts