SEMPRE IO, ecco i vincitori del primo concorso letterario

Saranno presto compendiate in un libro le opere create da pazienti, ex pazienti, loro familiari ed operatori dell’ospedale di Montecatone che hanno partecipato al concorso letterario Sempre io, iniziativa promossa per la prima volta quest’anno dall’Istituto e dalla Fondazione Montecatone Onlus in occasione della Giornata mondiale delle persone con lesione al midollo spinale. Un vasto patrimonio di storie, emozioni, pensieri, desideri, fatiche e successi che potranno presto essere consultati anche sul sito di Montecatone R.I.

Tra i racconti, primo premio per Un microcosmo di Maria Leonilda Martino di Potenza, racconto che, come ha scritto la giuria, traccia molto bene il percorso sia emotivo sia educativo vissuto da un familiare. Al secondo posto Giacomo, sempre io di Giacomo Murari, veronese, che ha raccontato la sua esperienza a oltre trent’anni dalla lesione midollare, un racconto – scrivono ancora i giurati – che traccia molto bene il percorso emotivo di chi vive il ricovero in prima persona, con originalità, profondità e fantasia riflessiva illuminante. Terza posizione per Il mio posto fisso di Francesco Vitale, originario di Isernia che a Montecatone ha effettuato non solo un lungo ricovero ma anche un anno di servizio civile. Un racconto ironico, secondo la giuria, acuto e scritto bene, un mix di filosofia, sense of humor e invito alla lettura.

Nella sezione Poesie, primo posto per Valeria Luongo, mamma di una ex paziente originaria della provincia di Avellino con La speranza non muore; secondo posto Ahlam Khalaf, giovane di origine irachena tuttora ricoverata a Montecatone con Libertà e Filippo Brunacci, operatore di Montecatone, con Vorrei ricordare ma non posso. Finale emozionante con il video realizzato dal vincitore della categoria Zirudèla, Giovanni Macrì da Barcellona Pozzo di Gotto che, a dieci anni dal ricovero della figlia Roberta a Montecatone, ha letto A Rinascita – il suo brano – in dialetto messinese. La consegna dei premi è stata accompagnata dalla lettura di stralci dei componimenti che la Giuria ha ritenuto più significativi: una scelta apprezzata dal pubblico e che ha creato momenti di grande emozione.

Molte le menzioni speciali: Maria Serena Franzosa (Sempre lì, sempre io), Giovanni Macrì (L’araba fenice), Morena Cortini (Conosco un posto), Silvana Simonini (Sempre io), Cristina Gondolini (Vedrai che ti piace), Roberto De Feo (I giardini di Montecatone), Alessandra Ballotti (Si tratta semplicemente di vivere), Luciano Valeri (Ritorno a casa), Loredana Teofilo (Questa vita ti aspetta), Esmeralda Loka (La mia storia), Francesco Lazzoni (Fernando day), Rowena Fuentes (La forza di una madre) e Omar Bortolacelli (Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta).

Per informazioni

0542.632827 | vito.colamarino@montecatone.comwww.montecatone.com

Fonte della notizia e dell’immagine: www.montecatone.com

Related Posts