Terra Equa 2018: rivestirsi di qualità e dignità è possibile

Il 28 e 29 aprile torna a Bologna, nei locali di Palazzo Re Enzo, Terra Equa, il festival del commercio equo e dell’economia , ideato e realizzato da quattordici organizzazioni di commercio equo dell’Emilia-Romagna con l’aiuto di oltre 100 volontari.

“Rivestiti” è il titolo dell’edizione 2018, tutta dedicata all’abbigliamento all’industria tessile, allo scenario socio-economico che produce questo settore e alle possibilità di essere consumatori di vestiario più attenti sia nei confronti i noi stessi e della nostra salute, sia nei confronti dei produttori, sia nei confronti del pianeta e delle sue risorse. La maggior parte delle attività in programma – workshop, laboratori, incontri – sono incentrate  infatti sul consumo critico di abbigliamento e sul riuso creativo dei propri indumenti. Non mancheranno in programma anche degustazioni, musica e cinema.

Vestirsi è una necessità. Ma è anche cultura, comunicazione, piacere. Il vestito che indossiamo parla di Noi… ma il filo col quale è tessuto quasi sempre viene da un mondo lontano, e ci lega agli Altri, a chi l’ha prodotto, ed alla Terra da dove proviene la materia prima. Ma non sempre al piacere che proviamo ad indossarlo corrisponde il benessere di chi l’ha realizzato. Non sempre la cura che abbiamo messo nel sceglierlo produce attenzione alla saluta nostra e del Pianeta. Spesso al basso costo economico che paghiamo per averlo, conseguono costi nascosti che paghiamo in seguito… Ogni volta che compri un vestito, voti, scegli, decidi per te e per altri. RIVESTIRSI di QUALITÀ e DIGNITÀ è POSSIBILE.

 

Per informazioni e per consultare il programma del festival:
www.terraequa.it

Related Posts

X