“Un libro per l’accoglienza”, biblioteca comune per la cultura contro le discriminazioni

Allo Zonarelli una nuova biblioteca aperta a tutti a favore dell’integrazione.

Le Associazioni Sopra I Ponti e Annassim, con il supporto tecnico del Centro Interculturale Zonarelli Bologna, hanno progettato e realizzato una biblioteca comune per contrastare marginalità ed esclusione sociale. Grazie a donazioni private (alle quali è ancora possibile contribuire) e alla biblioteca Casa di Khaoula di Bologna sono stati raccolti moltissimi volumi, anche di facile comprensione e in lingua straniera.
L’iniziativa nasce con l’idea di considerare la cultura il fulcro di ogni tentativo di integrazione, convivenza pacifica e contrasto a discriminazioni e xenofobia.
I libri saranno il mezzo e la biblioteca lo strumento per creare un punto d’incontro per la cittadinanza e rappresentare uno stimolo per altri progetti culturali e conviviali.
Gestita anche da migranti che possono mettere a frutto le loro competenze professionali, la biblioteca comune è dedicata a Fatima Chamcham, una ragazza marocchina (mancata di recente) che nella sua immigrazione a Bologna ha saputo cogliere l’opportunità dello studio e delle relazioni con ambienti culturali.
La biblioteca è aperta a tutti e offre anche supporto e indicazioni per ricerche o tesi di laurea su tematiche riguardanti le migrazioni, la condizione della donna nei processi migratori, la differenza di genere, i diritti umani.
Orari di apertura: mercoledì dalle 11.30 alle 13 e venerdì dalle 14.30 alle 18, presso il Centro Interculturale Zonarelli (via Sacco 14, Bologna).

Related Posts